Bear In Heaven

Time Is Over One Day Old

2014 (Dead Oceans) | elettronic-psych-pop

Tempo di bilanci per il trio americano Bear In Heaven. Scomparse le distrazioni sonore di presunte attitudini psichedeliche, la loro musica si è definitivamente collocata nell’elettro-dance-pop di scuola New Order-Pet Shop Boys e le fragili sperimentazioni degli esordi hanno lasciato il campo a soluzioni sempre più epiche.
Sia ben chiaro che non c’è nulla di disdicevole nel nuovo album dei Bear In Heaven, la fusione di ritmi-synth-canto è sempre elettrizzante, ma le variazioni liriche si sono diradate, i riverberi di batteria e voce hanno perso il loro potere mesmerico, lasciando l’ascoltatore in balia di dieci brani gradevoli ma anonimi. “Time Is Over One Day Old” suona come il primo passo falso dei ragazzi di Brooklyn.

Il quarto progetto del gruppo americano è un album che dividerà i fan del gruppo: la solidità di episodi come “Autumn” e “The Sun And The Moon And The Stars” rinnoverà l’entusiasmo di chi aveva intravisto nel gruppo gli eredi di una psichedelia dream-pop dai toni autorevoli; ma ora che tutto suona come una elegante versione dei Duran Duran (la già citata “Autumn” e “If I Were To Lie”) o dei New Order (“You Don’t Need The World”), l’identità del gruppo appare sempre più fragile e tutto assume i contorni del perfetto sottofondo per una serata alternativa ma non troppo impegnativa.

Fare musica pop è più arduo che giocare con i suoni, essere abili nel gestire quest’ultimi non garantisce una scrittura sempre efficace o creativa, e il confine con alcune escursioni disco anni 80 è sempre piu labile (“Time Between”, “Way Off”). Certo, ai Bear In Heaven non mancano professionalità e buon gusto nel coordinare le varie anime e quando centrano il bersaglio (la trascinante “Demon” o l’avvolgente “They Dream”) si può ben credere che “Time Is Over One Day Old” sia una fase interlocutoria tra un passato ricco di promesse e un presente più soddisfacente dal punto di vista commerciale. Nel frattempo, però, l’ispirazione sta lasciando il campo a un gradevole e moderno mainstream.

(10/09/2014)

  • Tracklist
  1. Autumn
  2. Time Between
  3. If I Were To Lie
  4. They Dream
  5. The Sun And The Moon And The Stars
  6. Memory Heart
  7. Demon
  8. Way Off
  9. Dissolve The Walls
  10. You Don’t Need The World


Bear In Heaven su OndaRock
Recensioni

BEAR IN HEAVEN

I Love You, It's Cool

(2012 - Dead Oceans / Goodfellas)
Elettropop dall'iperspazio nel nuovo caleidoscopico capitolo della band di Brooklyn

Bear In Heaven on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.