AA.VV.

Vox Lux (Original Motion Picture Soundtrack)

2018 (Columbia) | soundtrack

Sia e Scott Walker: diremmo che un simile accostamento poteva realizzarsi soltanto nel pieno dell’era postmoderna, ma a ben vedere la convivenza di due registri antitetici si presta bene come colonna sonora per “Vox Lux”, presentato a Venezia e in uscita a dicembre nelle sale italiane. Nel nuovo film di Brady Corbet la protagonista assoluta è Natalie Portman, che dà corpo e voce alla popstar d’ultima generazione Celeste, al centro di un’amara vicenda umana che mette in risalto luci e ombre della notorietà ai tempi della minaccia terroristica, tra l’egemonia dei mass media e lo smisurato culto per i divi del palcoscenico.

Evidentemente l’aspetto musicale ha una preminenza assoluta nel progetto, e Brady ha avvertito la necessità di ritrarre il suo personaggio in maniera totalmente credibile. Per questo il regista ha deciso di coinvolgere anzitutto Sia: creatasi una reputazione invidiabile scrivendo dapprima singoli per Rihanna, Beyoncé e David Guetta, la cantautrice australiana è poi esplosa con hit proprie quali “Chandelier”, “The Greatest” e “Never Give Up”, affiancate a un’immagine singolare come quella della giovane e talentuosa ballerina Maddie Ziegler.

Grazie a Sia i brani originali di “Vox Lux” si allineano perfettamente agli stilemi elettronici che predominano il mainstream radiofonico, e al di là della produzione tirata a lucido, la Portman rivela anche un timbro intenso e convincente. Echi di Lorde, Ke$ha, ma anche Carly Rae Jepsen e, in ambito “indie”, i Chvrches si avvicendano nei ritmi più bombastici ed esagitati (“Firecracker”, “Sweat And Tears”); ma forse il brano destinato a rimanere nel cuore degli spettatori è proprio la malinconica ballata “Wrapped Up” che, pur basandosi su una tra le più abusate progressioni di accordi dell’universo pop, coglie nel segno mettendo a nudo la vulnerabilità emotiva di Celeste.
In scaletta anche alcune interpretazioni di Raffey Cassidy, attrice che impersona la protagonista da adolescente, quando si ritrova alle soglie del successo sull’onda di una performance canora nel corso del memoriale per le vittime di un attentato.

Sorprende fino a un certo punto la partecipazione dell’eremitico songwriter e sound artist Scott Walker, già al fianco di Corbet per le musiche de “L’infanzia di un capo” (“The Childhood Of A Leader”, 2015). Laddove negli ultimi album in studio la sua cinerea vena sperimentale si è spinta in territori prossimi all’orrore puro di Penderecki e del noise contemporaneo, qui e in altre occasioni simili il Nostro si dimostra decisamente più misurato, sia nel gusto che nelle soluzioni compositive.
Attingendo a una tavolozza sonora di stampo gotico, Walker sottolinea le tinte drammatiche di “Vox Lux” con una partitura di brevi frammenti per sinistri cori digitali a cappella (“Opening Credits”, “Terrorist”, “C&A Walk”) o per orchestra d’archi (“Prelude”, “Anthem”, “Finale”): nel secondo caso – benché con un tratto più marcato e artificioso – alcuni episodi esibiscono lo stesso afflato tardo-romantico del Greenwood di “Phantom Thread” (“Night Walk”, “Yearning”). Ma al di là della firma illustre, purtroppo, lo score si assesta su un livello base di scrittura strumentale per il cinema, aggiungendo sfumature eccessivamente retrò a un racconto quantomai contemporaneo.

Il film di Brady ha ottenuto una ricezione abbastanza tiepida, lasciando un dubbio cruciale in merito alle canzoni pop: la critica sembra non aver compreso se i brani originali intendessero effettivamente offrire un prodotto in tutto e per tutto paragonabile alle odierne hit da classifica oppure criticare il “confezionamento” omologato delle stesse. Il giudizio potrebbe variare in base ai diversi pubblici di riferimento, ma nel complesso il risultato è più che dignitoso rispetto agli standard del genere.

(27/12/2018)

  • Tracklist
  1. Wrapped Up
  2. Blinded By Love
  3. Firecracker
  4. Sweat And Tears
  5. Private Girl
  6. EKG
  7. Wrapped Up
  8. Alive
  9. Your Body Talk
  10. Hologram (Smoke And Mirrors)
  11. Prelude
  12. Night Walk
  13. Opening Credits
  14. Anthem
  15. Yearning
  16. Terrorist
  17. C&A Walk
  18. Dressing Room
  19. Druggie
  20. Finale
AA.VV. on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.