Efrim Manuel Menuck & Kevin Doria

are SING SINCK, SING

2019 (Constellation) | post-electronic-rock

Una costante presenza oscura, un presagio di catastrofe imminente incombe su “are SING SINCK, SING”, primo progetto comune di Efrim Manuel Menuck (Godspeed You! Black Emperor, Thee Silver Mt. Zion Memorial Orchestra) e Kevin Doria (Growing, Total Life).
I due musicisti hanno iniziato a collaborare quando Menuck ha chiesto a Doria di aiutarlo nel portare in scena le visioni post-rock elettroniche di “Pissing Stars”; è nata così un'intesa artistica coltivata anche con lunghe jam session. Quel che ne è venuto fuori è un flusso impetuoso di registrazioni, volte a trasformare fatti quotidiani e pensieri in un situazionismo musicale, agitando i vessilli dell’elettronica e del post-rock come unico linguaggio possibile per poter descrivere l’impari lotta contro il moderno oblio delle coscienze.

Cinque tracce, cinque mantra forgiati su onde sinusoidali, estrapolati da sei oscillatori e tre amplificatori. I due musicisti evolvono strutture elettroniche che ricordano “Atem” dei Tangerine Dream, generando un raga malinconico e ossessivo che cresce impetuoso tra echi, riverberi e un canto straziato. Un brano pulsante e magmatico che come un drone crea una tensione emotiva glaciale, che avanza al grido di "abbraccia la polizia?" (“Do The Police Embrace?”), dettando il climax emotivo e creativo dell'album.
E’ il minimalismo che diventa massimalismo, trasmutando atmosfere celestiali ed eteree in un sibilo stridente che invoca i My Bloody Valentine (“Fight The Good Fight”), flirtando con la psichedelia e strali di rumorismi pigri e indolenti che creano una trance visionaria alla Spacemen 3 (“A Humming Void An Emptied Place”).
Tutto questo al fine di offrire una via d’uscita al moderno disorientamento emotivo.

L’incontro tra Kevin e Efrim ha portato qualcosa di nuovo nel mondo dell’ex-Godspeed You! Black Emperor, un brio passionale che alimenta le pur semplici melodie fino a renderle energiche (“We Will”). Non è un caso che i due musicisti abbiano descritto le cinque tracce come inni saturi di sopravvivenza. La stravagante malinconia che agita “are SING SINCK, SING” è il segnale di una rinascita spirituale che sfida l’immobilismo intellettuale e incita a una romantica ribellione.

Nel percorso individuale e da solista Efrim Manuel Menuck ha continuamente sperimentato nuove soluzioni creative, con risultati interessanti ma mai particolarmente innovativi.
Il progetto con Kevin Doria ha invece tutte le caratteristiche di un primo interessante tassello di un work in progress, ricco di allettanti promesse.

(04/06/2019)



  • Tracklist
  1. Do The Police Embrace?
  2. Fight The Good Fight
  3. A Humming Void An Emptied Place
  4. Joy Is On Her Mount And Death Is At Her Side
  5. We Will




Efrim Manuel Menuck su OndaRock
Recensioni

EFRIM MANUEL MENUCK

Pissing Stars

(2018 - Constellation Records)
Pubblicato solo in vinile il nuovo album solista del musicista canadese

EFRIM MANUEL MENUCK

Plays "High Gospel"

(2011 - Constellation)
Tematiche forti nell'album solista del musicista dei Godspeed You! Black Emperor

Efrim Manuel Menuck & Kevin Doria on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.