Jane Weaver

Loops In The Secret Society

2019 (Fire) | folktronica, space-rock, hauntology, elettropop

Nonostante sia assurta agli onori della cronaca solo nel 2014 con l’album “The Silver Globe”, Jane Weaver vanta una corposa e poco nota carriera discografica, suggellata da ben nove album. Non è dunque strano che oggetto di “Loops In The Secret Society” siano brani in gran parte rielaborati dagli ultimi dischi. Il progetto nasce durante la tournée di “Modern Kosmology” (un ricco set live intitolato "Loops In The Secret Society"), tra reinvenzioni di vecchie canzoni e brani strumentali a far da raccordo tra le parti, formando un mix di suoni analogici e digitali dai contorni quasi sinfonici.

L’artista londinese mette a punto un’avventurosa rielaborazione delle composizioni, porgendo la guancia alle infinite possibilità dell’elettronica digitale, senza cedere però spazio alla stessa in sede di scrittura. A beneficiarne sono le atmosfere psych-folk e le temerarie venature kraut-rock, ben nutrite dalle sfumature esoteriche e quasi incorporee dei dieci inediti, che contaminano sia l’etereo charme di “Cells (Loops Variation)”, che l’energico duello strumentale di “Did You See Butterflies (Loops Variation)”, quest’ultimo adornandolo di sfumature trip-hop che contrastano il tono algido della voce. Merita una citazione a parte, l’ipnotica rilettura alla Hope Sandoval di “Majic Milk (Loops Variation)” (tratta da “The Watchbird Alluminate”), che dona al brano un fascino decadente e malsano, quasi da horror movie.

Costante fonte d’ispirazione per l’artista è anche il mondo della pittura di Hilma af Klint, pittrice svedese pioniera dell'astrattismo pittorico, ed è infatti nella stessa dimensione spirituale che vanno ricercate le stratificazioni simil-dub che rimodellano il delizioso chamber-pop alla Saint Etienne di “Slow Motion (Loops Variation)”, o che infettano di cosmic-rock in stile Hawkwind la trance psichedelica di “H>A>K (Loops Variation)”.
Geniale e ispirata, la rielaborazione messa in campo da Jane Weaver non si limita a una semplice rilettura estetica. Infatti, “Loops In The Secret Society” non è solo un compendio di una carriera quasi ventennale, ma è altresì un punto di partenza per nuovi interessanti sviluppi artistici.

(20/06/2019)



  • Tracklist
  1. Element (Loops Variation)
  2. Milk Loop
  3. Arrows (Loops Variation)
  4. Found Birds
  5. H>A>K (Loops Variation)
  6. Did You See Butterflies (Loops Variation)
  7. Sun house
  8. I Wish (Loops Variation)
  9. Mission Desire (Loops Variation)
  10. Battle Ropes
  11. Found Birds
  12. Slow Motion (Loops Variation)
  13. Margins
  14. Cells (Loops Variation)
  15. Code (Loops Variation)
  16. Signs are Rising
  17. Ravenspoint (Loops Variation)
  18. Sous le même soleil, vie disparu dans le ciel (Loops Variation)
  19. Majic Milk (Loops Variation)
  20. Conduit
  21. Ivana Vessel
  22. Battle Ropes




Jane Weaver su OndaRock
Recensioni

JANE WEAVER

Modern Kosmology

(2017 - Fire Records)
Dance music per l'anima nell'ultimo album della nuova regina della folktronica

News
Jane Weaver on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.