AA.VV.

Alefa Madagascar Salegy, Soukous & Soul From The Red Island 1974-1984

2019 (Strut) | etnica

L’etichetta Strut prosegue nella ricerca di documenti sonori provenienti dalle realtà culturali che si affacciano sull’Oceano Indiano. Questa volta tocca alla vivace tradizione folcloristica del Madagascar fornire lo spunto per una compilation dai toni raffinati e trascinanti: un omaggio a quei musicisti malgasci che hanno avuto un impatto enorme sulla cultura occidentale, grazie a uno stile unico che in patria ha facilmente arginato il rischio di una contaminazione colonialista.

La compilation “Alefa Madagascar”, sottotitolata "Salegy, Soukous & Soul From The Red Island 1974-1984", mette mano all'immenso catalogo locale con un'intelligente operazione culturale: concentra l’attenzione su quei musicisti (anche minori) capaci di rendere eccitante una formula che, in quegli anni di risveglio sociale, riuscì a rompere gli schemi pur essendo legata alla tradizione.

Eclettica e originale, la sequenza dei diciotto brani scelti è uno spaccato culturalmente atipico. Gli elementi caratteristici sono le voci perfettamente accordate dal punto di vista armonico, nonché dispensatrici di un vivace stile call and response che ha influenzato molto la musica afro-beat. Altra peculiarità della musica malgascia è la particolare velocità dei tempi ritmici (da 6/8 a 12/8), questi ultimi tipici dello stile di danza salegy (termine citato nel sottotitolo della compilation).

Alla fluidità ritmica corrisponde un senso del movimento fisico che è liberatorio, festoso, perfettamente rappresentato da artisti come i Terak' Anosy Group (“Soaliza”), Roger Georges (“Mama”) o Jean Kely et Basth (“Andosy Mora”), mentre le suadenti note dell’hammond dei Los Matadores (“Andeha Hanarato”), la corposità latin-soul dei Les Pépitos Et Leur Ensemble (“B.B. Gasy”) e il tono militante di Mahaleo (“Izahay Mpamita”) non solo rimarcano la modernità dello stile, ma anche l’enorme influenza che queste sonorità hanno avuto sulla musica rock occidentale.
Grazie a questa stimolante compilation, il fascino della musica del Madagascar è ora ancora più palese: lasciatevi stuzzicare.

(07/11/2019)

  • Tracklist
  1. Jean Kely Et Basth - Andosy Mora
  2. Los Matadores - Andeha Hanarato
  3. Soymanga - Moramora Zoky
  4. Roger Georges - Mama
  5. Ny Anjarasoa - Mahonena
  6. Charles Maurin Poty - Amboliako Fary
  7. Mahaleo - Izahay Mpamita
  8. Papa James - Ngôma Hoe
  9. Les Pépitos Et Leur Ensemble - B.B. Gasy
  10. Feon'ala - Farahy
  11. Terak' Anosy Group - Soaliza
  12. Saka Dit The King - Ȏdy Ȏdy (Tsy Mentsy Mandroso)
  13. Jeanot Rabeson Et Son Orchestre - Jazz Sega
  14. Falafa - Rapela
  15. Michael - Razana Tsy Ho Meloko
  16. Nino Rafah - Oa Niny Ê
  17. Kaiamba Orchestra - Tokatoka
  18. Atrefy Andriana - Zaka Tiako Mamolaka Keriko