Gianluca Becuzzi

Voices [for solo voice]

2020 (Luce Sia) | drone, ambient

Immersi dentro un fluido, denso, oscuro, in cui luce e ombra si muovono lentamente, secondo il ritmo di un respiro antico. Una pratica di riflessione e di studio che porta avanti il lavoro dell'artista toscano (Limbo, Kinetix, Noise Trade Company), mai stanco di sottrarre e scavare dentro il suono, alla ricerca di un essenziale equilibrio di perfezione.

"Voices" nasce come performance prima ancora che come disco. Un atto di studio per approfondire la capacità totalizzante e oscura della voce umana. Coadiuvato solo da una loop station, Becuzzi ricerca un'energia spirituale primitiva, sciamanica che porti a uno stato di ipnosi e trance sia l'ascoltatore che il performer stesso.

Si delinea nelle sei composizioni un cerchio di fuoco basso e fumo denso, tra distorsioni, echi e riverberi (mai estremizzati nella produzione) dove il tempo tra passato e presente dell'uomo si sovrappone. L'intento dell'artista non è meramente antropologico, quanto quello di unirsi a una tradizione antica, presente nelle nostre più profonde architetture umane.

Un'unione tra mistica passata e tecnologia moderna che trascende l'esperimento e ci dona un momento di stasi tra diverse realtà.

(19/05/2020)

  • Tracklist
  1. Voices01
  2. Voices02
  3. Voices03
  4. Voices04
  5. Voices05
  6. Voices06
 
Gianluca Becuzzi su OndaRock
Recensioni

GIANLUCA BECUZZI

(b)haunted

(2014 - Silentes)
Oscure geometrie elettro-acustiche e costruzioni meccaniche

GIANLUCA BECUZZI

Trax To Trax

(2012 - Silentes)
Le manipolazioni post-industrial del compositore toscano

Gianluca Becuzzi on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.