Christopher Bissonnette

From A Second Floor Window

2023 (12k)
ambient

All’inizio della carriera di Christopher Bissonnette, quasi vent’anni fa - erano i tempi degli imperdibili “Periphery” e “In Between Words” - Taylor Deupree divideva con Joshua Eustis dei Telefon Tel Aviv la console del mixer del mastering dei cd del musicista canadese. Da qualche anno produce e stampa i lavori di Bissonnette: “From A Second Floor Window” è il secondo album pubblicato per la prestigiosa 12k, dopo il meraviglioso “Wayfinding” del 2020.

Il tema del nuovo lavoro è l’isolamento. Sempre più chiuso nel suo studio casalingo, Bissonette torna a meditare su melodie costruite con poche note lasciate a galleggiare nello spazio cosmico. Il suono è granuloso e risplende di infiniti dettagli. L’atmosefra, al contrario, è monotona, prediligendo poche sfumutare. Anche la dinamica delle melodie di Bissonnette ne risente: “Follower” è la descrizione di una tonalità di grigio; sulla seguente “Batiste” le corde di strumenti analogici creano un calore altrimenti assente.

Da “Westerly” in poi l’album si apre grazie a melodie più solari, anche se non meno malinconiche. Bissonnette torna a utilizzare frequenze molto alte, come nei suoi dischi di quindici anni fa: timbri che servono a costruire labrinti di specchi in cui il suono si riflette in infiniti riverberi e mutazioni.
La traccia che chiude l’album, “Undertow”, mostra finalmente Bissonnette allineato all’estetica ultra-romantica dell’etichetta dell’amico Deupree: un suono impalpabile, per certi verso più leggero, e meno opprimente.

Un libretto accluso al cd raccoglie poesie scritte da Mark Laliberte e Jade Wallace grazie alle suggestioni fornite dall’ascolto di alcune tracce del disco.

27/12/2023

Tracklist

  1. Enclosure
  2. Maunder
  3. Follower
  4. Batiste
  5. Westerly
  6. Wend
  7. Patina
  8. Undertow

Christopher Bissonnette sul web