Rosenkopf

Rosenkopf

2012 (Wierd Records) | post-punk, post-rock

La Wierd Records, etichetta newyorkese attivissima in campo synth-wave (ha pubblicato i lavori di Xeno & Oaklander, Led Er Est, Automelodi e molti altri), dà alle stampe questo interessante debutto su full-length, opera prima di una band proveniente dalla stessa metropoli statunitense.
I RØSENKØPF condividono il background do-it-yourself e anarcoide della nuova ondata death-rock (Lost Tribe, Alaric, Atriarch ecc.); in particolare, la bassista Saira è stata anche la cantante dei crust-punk Detestation.

Tali trascorsi influiscono soprattutto a livello concettuale e attitudinale e nelle atmosfere sospese tra rabbia e livida oscurità, mentre a livello sonoro l'output si concretizza in un'entità decisamente diversa dal punk suonato nei gruppi di provenienza.
La musica del terzetto è fatta di lunghe e oscure jam session, in cui gli strumenti dialogano nervosi e ipnotici. Il trittico di chitarra, basso e batteria costruisce un climax di tensione, sostenuto da sporadiche screaming vocal e incursioni elettroniche; un impianto sonoro affascinante, a tratti industriale ("Heed", "Human Love").

Lo sferragliante post-rock dei RØSENKØPF andrebbe forte nella Tokyo cyber-punk di "Tetsuo The Iron Man" o nella setlist di un rave post-atomico: sei brani oscuri e imprevedibili per un debutto davvero convincente, che conferma il fiuto della Wierd e l'ottimo stato di salute di una scena giovane ma in continua ascesa.

(13/07/2012)



  • Tracklist
  1. Burning Spirits
  2. Human Love Song
  3. Heed
  4. Untitled
  5. Troth
  6. Light The Way
Rosenkopf on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.