Antibalas

Security

2007 (Anti) | post-, worldbeat

Poliritmìa s.f. (mus.) Utilizzo simultaneo di strutture ritmiche diverse nelle singole voci di una composizione

Poliritmici, multietnici, più che plurali anche nel numero - il gruppo è formato da ben dodici elementi. Antibalas, "antiproiettile" in spagnolo, è il nome scelto dal collettivo newyorkese erede autoproclamato di Fela Kuti. Forti del plauso del di lui batterista Tony Allen e della produzione dell'ubiquo John McEntire, con la massima nonchalance sfornano uno dei dischi più esaltanti dell'anno.

Groove, groove e groove. Presto rivelata la "formula magica" di "Security", interamente giocato sull'onnipotenza trascinatrice del ritmo. Strati su strati di pattern in cui perdersi: congas, vamping mono-accordo, un basso che è l'elogio della circolarità, batteria figlia tanto del funk quanto delle divinità chicagoane John McEntire e Doug Scharin. Proprio gli HiM di quest'ultimo sono un buon termine di paragone per l'inarrestabile flusso percussionistico dell'album. Il rullante come un carrarmato, inamovibile, pesante come un macigno eppure inspiegabilmente capace di break spiazzanti, che ordinano al piede di battere e alle anche di scuotersi. Senza ammettere repliche.

Vabbé, un'ora di ritmi e controritmi, che barba. Nossignori. Proprio no. La solidità della corazzata poliritmica è la scusa che permette alla restante metà del gruppo di sbizzarrirsi con i botta-e-risposta funk/jazz. Unisoni fiatistici nella miglior tradizione big band, assolazzi senza freni, ora esuberanti ("Filibuster X") ora placidamente storti, elusivi come tanto piacerebbe a Jeff Parker ("Age"). E un gran dispiego di synth e tastiere varie, un po' pacchiane sì, ma il colore è da sempre uno dei tratti distintivi dell'estetica black.
A far la differenza rispetto a tante altre funkerie, però, è da un lato la lucida compostezza che accompagna l'impeto vitale, dall'altro (ed è quasi la stessa cosa) la consapevolezza post che veste di astrattismo Tortoise/Talking Heads l'innegabile manierismo della band.

E ce ne fossero, di manieristi così talentuosi! Perfettamente a loro agio tanto nei flirt dub/bop ("Sanctuary") quanto in stralunate colonne sonore blaxploitation ("Hilo", "I.C.E.") o meccanici esperimenti synth-afro ("War Hero"), gli Antiproiettile sono una macchina da guerra, che sgancia una bomba via l'altra. Per quanto mi riguarda, centrando in pieno il bersaglio.

(05/11/2007)

  • Tracklist
  1. Beaten Metal
  2. Filibuster X
  3. Sanctuary
  4. Hilo
  5. War Hero
  6. I.C.E.
  7. Age
Antibalas su OndaRock
Recensioni

ANTIBALAS

Antibalas

(2012 - Daptone)
Antibalas e Daptone sotto lo stesso tetto, per un nuovo bagno afro-funk

Antibalas on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.