Jesu

Lifeline

2007 (Hydra Head) | shoegaze-doom

Da quando ha varato il progetto Jesu, Justin Broadrick sembra essere caduto in un vortice di stakanovismo musicale che ha man mano contribuito a dilapidare le buonissime intenzioni di un esordio salutato dal sottoscritto con tutti i favori del caso. Gli appassionati, comunque, lo seguono fedele, tanto che anche i recentissimi “Conqueror” e l’Ep “Sundown/Sunrise” hanno avuto riscontri che, a detta di chi scrive, vanno al di là del loro reale valore musicale.

Oggi, dunque, è la volta di “Lifeline”, Ep contenente altre 4 tracce inedite per complessivi ventitré minuti di shoegaze-doom epico ed onirico, a secondo dei casi. E, insomma, non so voi, ma io sono stufo (e pure da un bel po’!). Parte la title track ed è tutto un susseguirsi di già-sentito che fai quasi fatica a credere alle tue orecchie: sound in proiezione, tono elegiaco, liriche stemperate dalla malinconia o dalla nostalgia (farà differenza?), ascensione pseudo-cerimoniale. Arriva “You Wear Their Masks” e siamo ancora dalle parti di “Conqueror”, in balia della “trasfigurazione”, alle prese con un’artista che ha imboccato la strada della “sottrazione”, che ha scelto di giocare su di un terreno ormai sicuro, ripetendosi all’infinito, giusto armeggiando (ma nemmeno più di tanto) con qualche (inutile?...) variazione.

E, così, la musica vola pacificata e un po’ indolente verso un assoluto che non intimorisce nemmeno più di tanto, che non si dona come dovrebbe, liberandosi tra le note solo con qualche briciola, al massimo con un’increspatura qua, un casuale buco nero là. Non si capisce, poi, dove voglia andare a parare “Storm Comin’ On” (con Jarboe alla voce): forse evidenziare in tutto e per tutto la definitiva sottomissione alla forma-canzone?

Speriamo solo, piuttosto, che questa non sia davvero la “End Of The Road”…

(17/10/2007)

  • Tracklist
1. Lifeline
2. You Wear Their Masks
3. Storm Comin' On
4. End Of The Road
Jesu su OndaRock
Recensioni

JESU

Terminus

(2020 - Avalanche Recordings)

Un ritorno che suona come un addio per il progetto del fondatore dei Godflesh

JESU

Ascension

(2011 - Caldo Verde)
Nuovo lavoro per la creatura di Justin Broadrick, ancora una volta in ritardo sui tempi

JESU

Christmas

(2010 - Avalanche)
Il Natale secondo Justin Broadrick: musica riflessiva ma autenticamente luminosa

JESU

Infinity

(2009 - Avalanche)
Un flusso di coscienza che ripercorre in volo radici e sviluppi di quel fuoco celestiale che è ..

JESU

Why Are We Not Perfect?

(2008 - Hydra Head)
Ennesimo Ep per il prolifico Justin K. Broadrick.

JESU

Conqueror

(2007 - Hydra head)
Justin Broadrick e soci virano verso un'ipotesi di doom marchiato shoegaze

JESU

Sun Down/ Sun Rise

(2007 - Aurora Borealis)
Nuove idee per Justin Broadrick

JESU

Silver Ep

(2006 - Neurot)

JESU

Jesu

(2005 - Hydra Head)



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.