Joseph Arthur

Crazy Rain

2008 (Lonely Astronaut) | songwriter

Per il secondo appuntamento della messe di uscite discografiche annunciata per quest’anno, Joseph Arthur cambia ancora una volta scenario con il nuovo Ep “Crazy Rain”. “Quando realizzo un album, tendo a girarci intorno troppo a lungo”, afferma. “Gli Ep, invece, mi tengono in uno spazio limitato, sono come poesie”. Dal folk-pop di “Could We Survive” si passa così ad un suono aspro e tagliente a base di chitarre e drum machine: e anche se il risultato è meno a fuoco rispetto al precedente Ep, Arthur conferma tutta la propria voglia di rischiare e mettersi in gioco.

L’iniziale “Killer’s Knife” detta subito l’atmosfera, con la voce metallica di Arthur a farsi strada tra fragori di chitarra e tastiere wave che sembrano venire direttamente da “Our Shadows Will Remain”. Non a caso, si tratta di un brano presentato sul palco sin dal 2004: ma a differenza di quanto era avvenuto in passato con episodi più o meno coevi come “Chicago” o “You Are Free”, stavolta la resa in studio è ancora più efficace e ricca di sfumature di quella dal vivo. Arthur descrive “Crazy Rain” come un lavoro “quasi techno e meravigliosamente caotico”: in realtà, i ritmi pulsanti e l’incedere ossessivo di “I Wanna Get You Alone” e “I Come Down”, insieme alla voce della chitarrista Jen Turner che accompagna quella del songwriter americano, fanno pensare più che altro al blues sporco e abrasivo dei Kills. La collaborazione con Greg Dulli nella languida e notturna “Nothing 2 Hide” non lascia il segno, mentre “Dream Of The Eternal Life” galleggia su una lunga introduzione dai toni spaziali e la leggerezza del gioco di pianoforte e tastiere di “Radio Euphoria” si spinge non troppo lontano dagli U2 dell’era “Zooropa”. Su tutto prevale però la nudità acustica di “Hunter”, sospesa su un fremente tappeto elettronico, a conferma del fatto che la dimensione solista rimane per Arthur quella capace di incantare più in profondità.

(28/04/2008)

  • Tracklist
1. Killer’s Knife
2. Nothing 2 Hide
3. I Wanna Get You Alone
4. Radio Euphoria
5. Dream Of The Eternal Life
6. I Come Down
7.
Nobody Make It Home
8. Hunter
Joseph Arthur su OndaRock
Recensioni

JOSEPH ARTHUR

The Family

(2016 - Real World / True North)
Un vecchio pianoforte dà ad Arthur l'ispirazione per aprire il suo album di famiglia

JOSEPH ARTHUR

Days Of Surrender

(2015 - Lonely Astronaut)
Un regalo ai fan in confezione artigianale, direttamente dalle registrazioni casalinghe di Arthur

JOSEPH ARTHUR

Lou

(2014 - Vanguard)
L'omaggio appassionato di Joseph Arthur all'amico e maestro Lou Reed

JOSEPH ARTHUR

The Ballad Of Boogie Christ - Act 1

(2013 - Real World / Lonely Astronaut)
Il songwriter americano svela il primo atto del suo progetto più ambizioso

JOSEPH ARTHUR

The Ballad Of Boogie Christ - Act 2

(2013 - Real World / Lonely Astronaut)
Una conferma asciutta e stringente per il secondo atto del nuovo concept di Arthur

JOSEPH ARTHUR

Redemption City

(2012 - Lonely Astronaut)
Un doppio album in download gratuito a base di spoken word e accenti sintetici

JOSEPH ARTHUR

The Graduation Ceremony

(2011 - Lonely Astronaut)
Un ritorno solista che riconcilia il songwriter americano con la sua anima più autentica

JOSEPH ARTHUR

Could We Survive

(2008 - Lonely Astronaut)

Torna il Joseph Arthur dei tempi migliori per una nuova serie di Ep

JOSEPH ARTHUR

Vagabond Skies

(2008 - Lonely Astronaut)
Un Ep all’insegna delle ballate pop per il songwriter americano

JOSEPH ARTHUR

Foreign Girls

(2008 - Lonely Astronaut)

Arthur chiude il suo ciclo di Ep con il lato più solare

JOSEPH ARTHUR & THE LONELY ASTRONAUTS

Temporary People

(2008 - Lonely Astronaut)

Il songwriter americano nuovamente alla guida dei Lonely Astronauts

JOSEPH ARTHUR & THE LONELY ASTRONAUTS

Let's Just Be

(2007 - Lonely Astronaut)

L’improvvisata incursione rock di Joseph Arthur

JOSEPH ARTHUR

Nuclear Daydream

(2006 - Lonely Astronaut Records)

Un ritorno convenzionale per il songwriter americano

JOSEPH ARTHUR

Our Shadows Will Remain

(2004 - Vector Recordings)

JOSEPH ARTHUR

Redemption's Son

(2003 - Real World)

Joseph Arthur on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.