Rohmer

Rohmer

2008 (Ams/ Vm2000) | ambient-prog

La poesia del consueto. Fin dalla copertina, i Rohmer indagano le geometrie esistenziali del grigiore quotidiano. Scelgono di farlo con nove pezzi strumentali sospesi tra ambient, jazz e progressive, ispirandosi al regista di "Il raggio verde" e "Pauline alla spiaggia".
Più che dai Finisterre, band di provenienza dei quattro Rohmer, la musica prende le mosse dal post-rock dei LaZona e il progressive dilatato degli Hostsonaten, progetti solisti del bassista Fabio Zuffanti. Con una rarefazione sonora ancora maggiore, le atmosfere lambiscono qui la desolazione estatica degli ultimi Talk Talk, dei loro emuli progressivi No-Man, degli italiani Nosound.

La cura dei dettagli è estrema. Gli arpeggi di pianoforte sono radi, pacati, ma armonicamente stretti: procedono timidamente per piccoli passi, si aggirano senza meta precisa. Li seguono alcune creature incontrate per strada: riverberi, tintinnii e i fregi compìti di basso e batteria. Assecondano il girovagare con curiosità e discrezione, finché il piano-viandante non si addentra in un'area troppo lontana dalla loro consuetudine.
Lo sfondo è uno spazio freddo, slavato, ma solo apparentemente inospitale. Lo pervade un'umidità tenue e vitale: accanto alle scansioni inflessibili di batteria ed elettronica, ci sono il respiro lento e piovoso del mellotron, il brusio di synth e il suo mutare incessante (in "Wittgenstein mon amour"), voci straniere che riportano conversazioni distanti, ma vive.

Altri strumenti, altre influenze sono apparizioni fugaci, emozioni chimeriche che corrono via veloci: "Luci nel buio di case intraviste da un treno". La viola pallida di "Ecran Magique", il sassofono che in "Lhz"si contrappone al ristagnare di dissonanze, lo squarcio di sole autunnale in "Cifra3" che ricorda i Sigur Ros. Sono impressioni di un momento, soffi di calore che rendono vive le routine di ogni giorno. Troppo rapide per arrivare alla coscienza, l'unica traccia che lasciano è un po' di tiepida malinconia.

(02/12/2008)

  • Tracklist
  1. Angolo 1
  2. Ecran Magique
  3. Lhz
  4. V. (Mondo reale)
  5. Wittgenstein mon amour
  6. Cifra3
  7. Angolo due
  8. Metodiche di salvezza
  9. Elimini-enne
Rohmer on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.