The Clean

Mister Pop

2009 (Morr Music) | alt-pop

Onestamente li avevo persi di vista con il buonissimo "Slush Fund" del 2001,  per cui non so nulla dei ciò che è venuto dopo, tuttavia questo "Mister Pop" è davvero una bella sorpresa.
Per chi non li conoscesse, i Clean di David e Hamish Kilgour sono non solo dei veterani - attivi dal '78, uscirono con il primo disco, il singolo "Tally Ho!"," nel 1981 - ma una delle istituzioni della fertile scena dell'indie-pop neozelandese, nonché una delle prime formazioni a uscire per la mitica Flying Nun di Roger Sheperd.
Basti dire che Mr Pavement Stephen Malkmus ebbe a citarli come sua influenza principale, e incassarono anche la stima di Yo La Tengo e Sonic Youth. Un gruppo di culto, senza dubbio, come dimostra altresì la compilation tributo "God Save The Clean, A Tribute To The Clean", che vedeva tra i nomi coinvolti proprio i Pavement e altri campioni del pop alternativo come Guided By Voices, Barbara Manning e l'amico Cris Knox dei Tall Dwarfs.

Facevano e fanno un pop artigianale e rotondo, i Clean, velvettiano, sottilmente rumoroso e lo-fi, ma soprattutto possono contare su un talento melodico nettamente superiore rispetto ai conterranei. "Unknown Country" e "Modern Rock", e anche alcuni tra i dischi solisti di Kilgour sono vere e propri manifesti di musica indie, nel senso migliore del termine.

"Mr. Pop" mi pare tra i dischi meglio prodotti del gruppo, nonché uno dei più riflessivi e psichedelici, come dimostra la melodia sporcata da un leggero strato di feedback e sottesa da uno straniante accompagnamento d'organo dell'iniziale "Loog", mentre il jingle-jangle appiccicoso della successiva "Are Your Really On Drugs" e il bellissimo ritornello di "In The Dream Life U Need A Rubber Soul" stanno a confermare che il songwriting di Kilgour è ancora su buoni livelli.
Due dei pezzi migliori del disco, la ballata dreamy "All Those Notes" e la british style "Asleep In The Tunnel" sono scritte dal fido Robert Scott.

Molto dell'indie anni 90 deve qualcosa ai Clean, così come lo shitgaze versante garage-pop. Speriamo che "Mister Pop" abbia un buon e più che meritato riscontro del pubblico. 

(06/10/2009)

  • Tracklist
  1. Loog
  2. Are You Really On Drugs
  3. In The Dream Life U Need A Rubber Soul
  4. Asleep In The Tunnel
  5. Back In The Day
  6. Moon Jumper
  7. Factory Man
  8. Simple Fix
  9. Tensile
  10. All Those Notes
The Clean su OndaRock
Recensioni

THE CLEAN

Getaway (ristampa)

(2016 - Merge)
Trittico discografico per una preziosa ristampa del gruppo neozelandese

The Clean on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.