Brisa Roché

All Right Now

2010 (Discograph) | alt-pop, alt-rock, songwriter

All right now. Ovvero delle molte vite - intrecciate o parallele - nella giovane e movimentata vita di Brisa Rochè. La bambina californiana, figlia di genitori hippy, cresciuta in una comune senza sospettare dell'esistenza di una cosa che si chiama elettricità e che, tra le altre cose, permette agli strumenti di suonare; la post-punkette innamorata di PJ Harvey che girovaga l'America post-grunge alla ricerca di una contrastata identità artistica; la chanteuse che alla testa di una band di jazzisti si fa un nome nei locali fumosi della Parigi di fin de siecle; la cantantessa colta, ambiziosa ma ancora poco conosciuta, al pubblico italiano quantomeno, della seconda metà del decennio appena trascorso.
È questo bildungsroman che il nuovo disco, il terzo, dell'artista franco-statunitense racconta. Non tanto attraverso la filigrana delle parole quanto seguendo il filo logico delle influenze e delle trame musicali - composite, spiazzanti - che compongono la tavolozza sonora a cui attinge, in più di un'occasione, l'autrice.

Laddove "Takes" (2007, ma giunto in Italia con circa un anno di ritardo) era un gioiellino di folk-pop nel senso molto lato del termine, cangiante e sofisticato, che sembrava elevare la Rochè a pochi metri dal mainstream di qualità, "All Right Now" riscopre una componente alt-rock americana e cantautorale sui generis, inseguendo traiettorie oblique, eclettiche, giustapposte. La forza della scrittura della Rochè, tuttavia, ne esce fuori inalterata e facilmente individuabile: nelle melodie sgorganti e ricercate, negli arrangiamenti essenziali che giocano tutto sul tocco e sulla sottrazione (la strumentazione è ridotta al necessario: batteria, basso chitarra, tastiere o synth) e nel ruolo centrale che in esse riveste l'interpretazione vocale, tra le più argentee e duttili del panorama odierno.

Al primo filone, all'infanzia sbavata di nostalgia che sorvola i colli sterposi e assolati della West Coast, fanno riferimento brani come l'opener "Stone Trade" (rocky e flebilmente psichedelica) e l'abbandono quasi byrdsiano (ma con PJ alla voce) della bellissima "Past Contemplative". Poi la creatività autobiografica della Rochè si espande trasversalmente: i quadretti da brava allieva di bottega di Kate Bush ("Penetrate", che a tratti rammenta Bat For Lashes, e "Open Your Lock), la post-wave operistica un po' alla My Brightest Diamond di "Hard As Love", quella nervosa e pop di "It's All Right", quella disco-oriented di un piccolo capolavoro come "Sweat King" (fra i Talking Heads e gli ABBA con mormorii sexy in francese alla Birkin).
In tanto naturale ed eccentrico (auto)citazionismo convivono senza problema i bozzetti freak di "Do What You Do" (giro praticamente blues e ritornello/jingle futurista e iperaccelerato) e "Green Light" (west coast agrodolce che muta in un finalino da girl-group spectoriano) e il pop retrò, europeo e classicheggiante di "Bloom" e "Get Down".

Ancora un disco delizioso per chi ama la Rochè. Come diceva la quasi omonima pubblicità: non è fame ma più voglia di qualcosa di buono. Veramente buono, in questo caso.

(20/09/2010)

  • Tracklist
  1. Stone Trade
  2. Penetrate
  3. Sweat Kng
  4. Bloom
  5. Hard As Love
  6. Open Your Lock
  7. Do What You Can Do
  8. It's All Right
  9. Past Contemplative
  10. Green Light
  11. Like A Cure
  12. Mile Stride
  13. Get Down
  14. You're Wrong
Brisa Roche' su OndaRock
Recensioni

BRISA ROCHE'

Low Fidelity

(2019 - Black Ash)
Secondo album in un anno per la californiana, ancora in cerca delle proprie radici  ..

BRISA ROCHE'

Father

(2018 - One Hot Minute)
Un disco dedicato alla figura paterna, per l'inattesa virata espressiva della californiana

BRISA ROCHé

Invisible 1

(2016 - Kwaidan)
La metamorfosi della californiana si completa lontano dall'amata Parigi

BRISA ROCHE'

Takes

(2007 - Discograph/ Self)
Il modernariato melodico di demoiselle Roche' tra pop e canzone colta

Brisa Roché on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.