Ninni Morgia & William Parker

Prism

2010 (Ultramarine) | improvvisazione

Questo doppio vinile che celebra la collaborazione tra William Parker e un sempre più lanciato e smaliziato Ninni Morgia è una gioia per le orecchie, poiché scansa il ristagno che ha caratterizzato una certa parte della musica improvvisata di questi anni. Al contrario, i due riescono a modellare un suono fluido, generato non tramite contrasti furibondi, quanto piuttosto per aggiustamenti progressivi, che si situa in un territorio spurio abitato dall'improvvisazione e dalla psichedelia, senza esagerare in un senso o nell'altro.
A conferire equilibrio e varietà all'impasto è il suono, mai così liquido e astratto della chitarra di Morgia, che a tratti pare quasi uno strumento elettronico dei primordi, tipo un theremin o un mini moog. Parker, dal canto suo, dispiega il contrabbasso ottenendo note corpose e avvolgenti, inframezzandole con i ghirigori weird dello zufolo e del gralle. Ne risulta una musica placida, sottilmente inquieta, che gira a base frequenze, eppure scossa a tratti da frenetici singulti ritmici che ne rendono  avventuroso l'incedere. E soprattutto mutante e bellissima nelle sue tonalità anodine. Via press sheet Parker afferma: "Questa è la musica che ho sempre avuto nella mia testa e che ho sempre desiderato fare. una musica che mi ispira visioni e colori, come i riflessi che attraversano un prisma". C'è solo da sperare che i due non si fermino a "Prism".

(17/11/2010)

  • Tracklist
  1. Prism I
  2. Prism II
  3. Prism III
  4. Prism IV
  5. Prism V
  6. Prism VI
  7. Prism VII
  8. Prism VIII
  9. Prism IX
  10. Prism X
  11. Prism XI
  12. Prism X!!
  13. Prism XIII
  14. Prism XIV
  15. Prism Xv
Ninni Morgia & William Parker on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.