Portugal. The Man

In The Mountain In The Cloud

2011 (Atlantic) | psych-rock, folk-rock

Dovevamo aspettarcelo. Una band prolifica - sette album in cinque anni -, capacità d'esecuzione sufficienti a permettere loro di spaziare tra decenni di musica (con occhio particolare agli anni 60 e 70, dal blues al soul) e il vizietto di confezionare ritornelli da sing-along facile: prevedibile il temuto "contratto con la major", in questo caso la Atlantic.
Niente da recriminare per la già corposa fanbase dei Portugal. The Man: questo ha significato mezzi in più e la possibilità di collaborare con John Hill, superproduttore di molti degli ultimi successi pop, tra cui quelli di M.I.A. e Shakira.

Non solo, quindi, riffoni belli rotondi a incorniciare il volubile falsetto di John Gourley, ma synth, effetti vocali, un coro da soul-star ("All Your Light (Times Like These)") e grandi spazzate d'archi ("So American"). Il glam del Duca Bianco si attualizza così attraverso spessi beat artificiali e cori angelici ("You Carried Us (Share With Me The Sun)"), che estremizzano con un sound ipertrofico i virtuosismi melodici e strumentali della band.
È questa bulimia di fondo, più che lo stile della band e la sostanza delle canzoni, che rende "In The Mountain In The Cloud" un'orgia ipercalorica, digeribile solo a tratti. Il singolo "Got It All (This Can't Be Living Now)" è un esempio lampante: canti, controcanti, assoli e riff e la solita pirotecnia violinistica, brutto vizio delle uscite più mainstream del folk-rock a stelle e strisce, tra le quali "Infinite Arms" dei Band Of Horses. Ma anche l'ibridazione coi TV On The Radio di "Senseless" dice molto sulla riuscita del disco.

Nonostante le velleità da jam-band, le canzoni di "In The Mountain In The Cloud" si ritrovano compresse (non a caso uno dei migliori pezzi è il più lungo, la finale "Sleep Forever"), pillole di steroidi per un pubblico incontentabile. Ma forse siamo noi a non capire un disco "così americano".

(05/08/2011)



  • Tracklist
1. So American
2. Floating (Time Isn't Working My Side)
3. Got It All (This Can't Be Living Now)
4. Senseless
5. Head Is a Flame (Cool With It)
6. You Carried Us (Share With Me The Sun)
7. Everything You See (Kids Count Hallelujahs)
8. All Your Light (Times Like These)
9. Once Was One
10. Share With Me The Sun
11. Sleep Forever
Portugal. The Man su OndaRock
Recensioni

PORTUGAL. THE MAN

Evil Friends

(2013 - atlantic)
La band di Portland alla ricerca del successo di massa

Portugal. The Man on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.