Guardian Alien

Spiritual Emergency

2014 (Thrill Jockey) | experimental, psichedelia

Guidati dal batterista Greg Fox (che molti di voi avranno avuto il piacere di ascoltare alla corte dei Liturgy), i Guardian Alien esordivano nel 2011 con un vinile omonimo le cui due facciate (registrate in studio e dal vivo) racchiudevano un concentrato di estatico splendore drone-psichedelico, sciamanesimo anarco-percussivo, cascami free-jazz e finanche qualche sfuriata rock. Il successivo “See The World Given To A One Love Entity” trasferiva quella formula in un unico flusso sonoro che accentuava le trame tribali dell’operazione.

In questo terzo lavoro, invece, Fox e sodali virano verso soluzioni più minimaliste e sperimentali, come suggerisce immediatamente “Tranquelizer”, in cui, mentre Fox imbastisce un tappeto di tabla, la voce magnetica e filtrata di Alexandra Drewchin e gli sparsi tocchi chitarristici di Bernard Gann completano un affresco fascinoso anche se non sempre convincente.
Da un versante completamente opposto, giungono, invece, le eruzioni noise-psichedeliche di “Mirror” e le sincopi robotiche (Laurie Anderson?) di “Vapour”, che vanno a formare, sostanzialmente, un unico interludio, da cui emergono le fluttuazioni droniche di “Mirage”.

Il nucleo portante del disco è, comunque, racchiuso negli oltre venti minuti della title track, aperta dalla voce dello psichiatra ceco Stanislav Grof, che legge passi da un suo saggio del 1989, da cui il disco in questione prende il titolo. Messa a punto in circa un anno di performance dal vivo, questa composizione ripercorre per certi versi l’idea “liberatoria” di “See The World Given To A One Love Entity”, ma con un’interazione meno densa, direi quasi più subliminale, tra lo sfondo percussivo e le nebulose acido-elettriche approntate dall’elettronica e dalla chitarra. Al clima più disteso del primo disco, rimandano, invece, i fantasmi vocali che s’accendono e si spengono qua e là lungo il brano.
Un ritorno apprezzabile, ma non così equilibrato come i primi due lavori.

(29/01/2014)

  • Tracklist
  1. Tranquilizer
  2. Mirror
  3. Vapour
  4. Mirage
  5. Spiritual Emergency
Guardian Alien on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.