Riccardo Sinigallia

Per Tutti

2014 (Sugar) | songwriter, pop

Passa attraverso Sanremo il ritorno di Riccardo Sinigallia sulle scene, a distanza di 6 anni circa dalla collaborazione con Luca Carboni e le sue “Musiche Ribelli”.
Sanremo punto di partenza, quindi. Due brani presentati per permettere al pubblico di sceglierne uno: “Prima di andare via” e “Una rigenerazione”. Va avanti il primo e viene squalificato, perché nel mondo dei social è troppo facile caricare il classico video amatoriale in cui il pezzo è eseguito in pubblico prima della presentazione alla kermesse. Poco male, Riccardo si fa pubblicità dopo anni di collaborazioni sì proficue, ma timide e senza il suo prodotto in bella mostra. L’Italia ne parla e sembra subito attaccarsi al pomo della discordia, che passa con una certa frequenza nelle radio.
“Per tutti” è il disco invece: esce il 20 febbraio e raccoglie tutti questi pensieri e parole. Ed è un sunto dello stato delle cose, visto che traccia una linea di confine tra amori difficili, frustrazioni da tempi di crisi, licenziamenti, amicizie perdute. E’ il sentimento ai tempi del colera.

“Non mi svegliare, mentre ti sto guardando”, come a cercare di nascondere il mondo fuori. Sono “Le ragioni personali” di chi, inesorabilmente, non può, né vuole tornare indietro, ma intende vivere col sogno in tasca. E’ il leit-motiv della scrittura poetica e arrabbiata del disco, intriso di un atteggiamento disincantato che non lascia trasparire troppa speranza. Resta il fatto che il mezzo di superamento è, come si conviene, la musica con le sue linee, le metafore, le attese: accompagna i passaggi alla complessità con l’inserimento di fiati, mentre il primo impatto è stata una chitarra sola.
Riccardo Sinigallia, come pochi, riesce a tradurre i significati con gli accordi e le trame. Così, all’interno delle stesse storie, si avverte il mutamento evolutivo delle composizioni anche dal punto di vista strettamente musicale. Si tratta di una strenua simbiosi tra forma e contenuto, che riesce a poggiare sulla comunicazione e sulle sue conseguenze emozionali.

E’ chiaro che non sia qui per un jingle o una compilation, ma è tornato per un breviario sui sentimenti diffusi, quasi per cantare il senso di “Una rigenerazione” dal passato cucito a maglie spesse e larghe, al presente in cui c’è malinconia (“E sei ancora giovane come la prima volta, per una volta ancora”). D’altronde, in questo brano messo nella vetrina ligure, il potente giro di basso a supporto dell’incipit diventa un corale tappeto di organi quando si guardano le rughe come esperienza e non come invecchiamento. Forse è qui l’unica vera luce, perché il “Facciamo entrare il sole” permette alle labbra di smuovere la punta e palesare un accenno di sorriso, prima che l’inevitabile scorrere delle lancette disincanti ancora una volta il presente in una briosa ma disillusa rassegnazione, tra rimpianti e mature accettazioni (“Niente è più come prima”).

Il tempo e suoi mutamenti paiono accoglierci quasi a braccia aperte. Sopraggiunge quindi l’ora di provare anche a guardarli dritto negli occhi, magari cantando con fierezza della propria anima (“E invece io”). Altresì, è il richiamo di una profonda amicizia (in fondo mai spenta) uno dei parametri più sinceri con cui quantificare al meglio l’inesorabilità della vita. L’istantanea è dunque tirata fuori dal cassetto con la pienezza di chi non ha più paura di sé.
E' il trionfo della sopita consapevolezza di un uomo in perfetta armonia con i propri fantasmi, per il quale “il peso del bagaglio si misura in un sguardo allucinato e un rimasuglio d’innocenza” (“Io e Franchino”).
Alla totale fiducia nella reciproca e piena conoscenza del proprio amore è affidato infine l’arduo compito di ricoprire il cesto della memoria. L’invocazione ultima di una più che sentita speranza segna il passo di una marcia che non potrà mai esaurire la sua carica (“Tu che non conosci”). O più semplicemente, per il cantautore romano meravigliarsi delle meraviglie della natura è “la nostra salvezza dalla barra del tempo”. Come dargli torto?

(07/04/2014)

  • Tracklist

1. E Invece Io
2. Prima Di Andare Via
3. Una Rigenerazione
4. Io E Franchino
5. Per Tutti
6. 13 07 2010
7. Le Ragioni Personali
8. Che Non É Più Come Prima
9. Tu Che Non Conosci

Riccardo Sinigallia on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.