Great Saunites

Green

2016 (Hypershape) | psych-rock

I Great Saunites, il basso distorto di Atros (Marcello Agroppi) e la batteria infaticabile di Leonard Layola (Angelo Bignamini) danno un veloce seguito a “Nero” (2016) con “Green”.

I venticinque minuti di “Dhaneb” sono un allenamento space-rock incredibilmente statico, niente a che vedere coi mastri Hawkwind. L’unica parte appena più avvincente è una variazione a passo cingolato con il basso che ulula feedback, ma che poco si discosta da una confusa routine psichedelica: dopo più di dieci minuti di progressione, il clima del brano non cambia; svanisce in una landa lisergica prima di riprendere col tempo primo.

Il furore, più brasileiro che cosmico, di “Antares” (ventun minuti) ha uno sprint e una frenesia forse superiori. Dopo quattro minuti sembra però aver già esaurito il carburante, come una “Interstellar Overdrive” dei Pink Floyd che interrompe il processo di disintegrazione, rimanendo a mezz’aria tra improvvisazione e ripetizione inebetita del tema.

Secondo capitolo di una trilogia “cromatica”, registrato e pubblicato nello stesso anno del predecessore. Nobilissime le intenzioni, solo due brani estesi, che però si possono asciugare a - forse - due idee per brano, e rimasticate. Puntano alla trance, ci riescono in parte perché a eruttare sono sensazionalismo ed esibizionismo. Sforzo fisico, quello sì notevole, più che musicale. Il canto (fantasma) in "Dhaneb" è di Mike B dei Viscera. Tiratura limitata con “visual layouts” di Giorgio Salmoiraghi. Co-produzione con Toten Schwan.

(14/01/2017)

  • Tracklist
  1. Dhaneb
  2. Antares
Great Saunites su OndaRock
Recensioni

GREAT SAUNITES

Brown

(2018 - Hypershape et al.)
Ultima e più sperimentale parte della "cromatic trilogy" del duo lodigiano

GREAT SAUNITES

Nero

(2016 - Hypershape et al.)
Ancora un disco ambizioso per il duo psichedelico lodigiano

THE GREAT SAUNITES

The Ivy

(2013 - HYSM?/ Il Verso del cinghiale/ Lemming/ Bloody Sound Fucktory/ Neon Paralleli/ Terracava/ Villa Inferno)
Il nuovo disco del duo lodigiano, tra slanci psichedelici ed esplorazioni kraut

THE GREAT SAUNITES

Delay Jesus '68

(2012 - Hypershape Records)
Un disco di psichedelia heavy e oscura

Great Saunites on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.