AA.VV.

19 Beläten - En Sommar Av Plåga

2020 (Bëlaten) | industrial, dark-ambient, techno

Sono strani giorni quelli che stiamo vivendo, e l'etichetta svedese Beläten, ora di stanza a Berlino, torna dopo una piccola pausa con una compilation intitolata “En Sommar Av Plåga” (Un’estate tormentata). Diciannove brani che spaziano tra industrial, dark-ambient, dungeon synth, Ebm e techno virata al nero più profondo. A nomi storici del calibro di Brighter Death Now e Nordvargr si affiancano nuove leve che in questi anni hanno raccolto il testimone di un certo mortifero - ma non estinto - industrial svedese.
Il fantasma della Cold Meat Industry aleggia un po’ su tutta la compilation, ma troviamo anche ribollente sangue nuovo con Alvar, Blitzkrieg Baby, Moral Order (progetto power electronics spagnolo) e Spit Mask (duo americano trapiantato a Berlino) qui uniti nel proporre episodi di spessore che travalicano i recinti dei generi (e sottogeneri) musicali in ambito oscuro. Del resto, un’attitudine alla sperimentazione e alla contaminazione anima da sempre la label di Thomas Ekelund, meglio conosciuto sotto il nome di Trepaneringsritualen, progetto famoso ben oltre i confini della sua terra natia. Ovviamente anche il “trapano rituale” è della partita, con un bel brano nuovo di zecca intitolato “Two Crescent Moons Embrace The Sun”. Siamo in presenza del classico sound dell'artista svedese, fatto di atmosfere sulfuree, grezze pulsioni rumoriste, urla distorte e una estetica black/death metal piuttosto esplicita.

Sul versante più techno, troviamo un Headless Horseman in gran forma. In “Maryland Transit” il producer si prodiga in una lunga deriva downtempo densa di malinconie spettrali e visioni gotiche, sul genere di quelle messe in campo nel suo ultimo album.
Celldöd, uno dei più bravi a mescolare Electronic Body Music old school con una techno analogica lo-fi, ci inietta un po’ d’adrenalina nelle vene con “Dags att Välja” (titolo traducibile come “È tempo di scegliere”).
Sorprendenti anche i Pact Infernal con “A Primeval Flame”. Il duo, rivelazione live al Berlin Atonal 2017, propone una techno-ambient esoterica di ottima fattura per uno degli episodi migliori della compilation, assieme a quello del norvegese Blitzkrieg Baby, che con “World on Fire” ci regala un desolante quanto vivido ritratto industrial distopico, ansiogeno quanto suadente, mentre sullo sfondo si odono melodie da cartone animato sinistramente distorte. Una perfetta colonna sonora per guardare il mondo che brucia.

Gli Alvar si confermano degni eredi dell’electro-industrial dei Klinik di Dirk IvensMarc Verhaegen. Anche questa volta i terribili quattro non fanno prigionieri. La traccia dall’inquietante titolo “Prepare For Fun, Prepare Farewell” non lascia spazio a dubbi. Uno dei componenti del gruppo, Jimmy Svensson, è qui presente anche nelle vesti di Yabibo Hazurfa, interessante progetto tra noise, drone e ruggiti power electronics. Michael Idehall con “Graven Image” aggiunge un altro tassello importante al suo ritual industrial tenebroso e apocalittico, e non mancano neanche momenti ambient/dungeon synth (uno dei generi tornati prepotentemente in voga quest'anno) con l'artista svedese Offermose, all'opera in "Korrupt Tradition", traccia d'apertura del nastro. Offermose ha all'attivo anche un paio di uscite per Pomperipossa, label di Anna von Hausswolff, ed è uno dei nomi da tenere d'occhio nel suo genere. 

Gli spunti sono moltissimi in una scena che, pur tra mille difficoltà legate alla recente pandemia, riesce a costruire una perfetta colonna sonora per questi tempi interessanti, sinistramente vicini a "1984" di Orwell. Il lavoro esce in digitale e in formato cassetta, impreziosito come al solito dall’artwork curato da Ekelund. È il genere di cassetta estiva da regalare per vedere l'effetto che fa, ma poi non meravigliatevi se la persona oggetto del dono scappa via terrorizzata. Non a tutti piace scrutare nell'abisso. Per chi non ha timore nel farlo, è la compilation adatta a un’atipica, funesta estate da non dimenticare.

(29/07/2020)



  • Tracklist
  1. Offermose - Korrupt Tradition
  2. Moral Order - Stalker
  3. Dayofwrath - By Fire & Brimstone
  4. Blitzkrieg Baby - World On Fire
  5. Yabibo Hazurfa - Minnen I Evig Tid
  6. Nastika Death In The New Age
  7. Headless Horseman - Maryland Transit
  8. Cryme - Tired
  9. Celldöd - Dags Att Välja
  10. Distel - Tempels
  11. Æther - 70 Stanzas On Emptiness
  12. Nordvargr - Aion Curse Caster (V.II)
  13. Alvar - Prepare For Fun, Prepare Farewell
  14. Brighter Death Now - Tedious Summer
  15. Michael Idehall - Graven Image
  16. Arm - Between Walls of Silence
  17. Spit Mask - Call Me By The Name Of Your God
  18. Pact Infernal - A Primeval Flame
  19. Trepaneringsritualen - Two Crescent Moons Embrace The Sun
AA.VV. on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.