Saffronkeira / Siavash Amini

The Faded Orbit

2021 (Denovali) | electronic, drone-ambient, dark-ambient

Dopo l’interessante compenetrazione tra elettronica e jazz di “In Origine: The Field Of Repentance” scaturente dal connubio con Paolo Fresu, una nuova collaborazione si aggiunge alla discografia di Eugenio Caria/Saffronkeira. Ad essere ora coinvolto è Siavash Amini, compositore iraniano i cui itinerari sintetici esplorano ambiti sonori decisamente più affini a quelli in cui abitualmente si muove il sound researcher di Castelsardo. Punto di partenza è l’idea di una sinestesia innescata da frammenti di ricordi immaginari, singoli suoni a partire dai quali sviluppare nebbiosi tracciati sensoriali intensamente evocativi.

Assecondando questa visione e con il prezioso ausilio di Lawrence English in cabina di regia, i due plasmano sei paesaggi in bilico tra sinuosa rarefazione e oscurità enigmatica, nutrita dalla stratificazione di tessiture di synth avvolgenti e drones cupi, intreccio carico di una tensione attentamente ricercata.
La struttura delle diverse ambientazioni è simile e procede da una corrente iniziale che lentamente si espande fino al raggiungimento di un climax totalizzante. Ad essere cangianti sono le sonorità coinvolte e gli esiti a cui i diversi flussi giungono, mutevolezza cristallizzata in partiture grevi dall’incedere sommesso (“A Lambent Assembly”), saturazioni dissonanti che convergono verso elegiache formulazioni drone-ambient care a Caria (“Kernel”, centro e apice del lavoro) e derive noise in cui il contributo di Amini si manifesta preminente (“Forgotten Machinations”).

Oltre alle premesse da cui il disco muove, a rappresentare un ulteriore tratto comune è la ricchezza del suono e la sua abile costruzione derivante da un uso sapiente dei mezzi a disposizione. Ad un ascolto attento, infatti, tra la risacca dei synth pad e la densità dei bordoni sono rilevabili un’infinità di sfumature, di incastri e dettagli capaci di tradurre la materia aurale in immagine vivida, memoria pulsante di un passato mai vissuto.

(02/11/2021)

  • Tracklist
  1. A Lambent Assembly
  2. Concave
  3. Emanation
  4. Kernel
  5. Forgotten Machinations
  6. Sanguineus
SaffronKeira su OndaRock
Recensioni

SAFFRONKEIRA

Synecdoche

(2015 - Denovali)
L'opera più "aperta", epica e poliglotta del progetto di Eugenio Carìa

SAFFRONKEIRA

A New Life

(2012 - Denovali)
Il lungimirante esordio su Denovali dell'ex disc jockey sardo

News
Saffronkeira / Siavash Amini on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.