Radizi

Cal y cemento

2024 (Liburia)
folktronica

Liburia, più che il nome di un'etichetta, è sinonimo di ricerca nella tradizione, di evoluzione nel cuore pulsante delle enormi eredità culturali del bacino mediterraneo. Una guida alla scoperta di nuove possibilità, di combinazioni insolite, con cui spingere avanti il dialogo tra epoche, culture, contesti. Nuovo progetto del patron Francesco Di Cristofaro assieme al percussionista Ramón Rodríguez Gómez, Radizi è l'esempio perfetto della missione della label campana, la dimostrazione di una ricercata ibridità sonora e compositiva attraverso cui donare una veste diversa a linguaggi antichi. Incentrato sui colori e sulle suggestioni della penisola iberica, "Cal y cemento" viaggia in lungo e in largo per terreni brulli e più morbidi scenari collinari, in un costante ricorso alla contaminazione e all'eterogeneità che parla su più piani, temporali e contestuali.

Non solo flamenco, insomma: indubbiamente la partecipazione della cantante Aroa Fernández in "Saeta al Gran Poder" offre una sponda ad assolati paesaggi andalusi (per quanto sostenuta da suadenti beat asincroni), lo spettro d'azione del duo è però decisamente più ampio, nell'ottica di una strumentazione che abbraccia la Spagna intera (si passa dalla gaita alistana al pandero de Peñaparda) e quindi coinvolge le più diverse sonorità. Mistero e passione, uniti assieme da un diffuso senso di trance: già dai contorni galleghi di "Mulos y girasoles" si respira la forza di un'eredità sconfinata, capace però di proporsi rinnovata, vitale, vaso di emozioni e suggestioni che si rivelano con studiata docilità. Una questione di colore e stupore, di attenta meraviglia: lo dimostrano le suadenti aperture elettriche che ornano la parte centrale di "Rojo pompeyano", ma anche il progressivo dispiegarsi di "Charro de madrugada", incanto nervoso colmo degli enigmi che furono propri di progetti quali Loop Guru e Agricantus.
Anche momenti più brevilinei, come la stessa title track, retta sull'incedere inesorabile delle percussioni, o il rapimento di cornamusa di "Fresno" (appena sorretta da un evocativo tappeto sintetico) sanno donarsi con grande intensità, rispondere alle esigenze di un viaggio senza meta, capace di risvegliare un recondito senso di avventura.

Essenziale nello sguardo, ma ricco nelle suggestioni che comunica, "Cal y cemento" rafforza il grande lavoro di ricerca di casa Liburia, sempre più abile nel rendere plastici i linguaggi del bacino mediterraneo. La calce e il cemento non potevano risultare più vivi di così.

27/06/2024

Tracklist

  1. Mulos y girasoles
  2. Junto al romero (ft. Eliseo Parra)
  3. Rojo pompeyano
  4. Fresno
  5. Charro de madrugada
  6. Cal y cemento
  7. Saeta al Gran Poder (ft. Aroa Fernández)
  8. El respiro de la piedra
  9. Lobo blanco


Radizi sul web