Votiva Lux

Solaris

2002 (Cyc Promotions) | post-rock

Non ci sono dubbi che la via italiana del cosiddetto post-rock passa per l’Emilia: è da qui che arrivano i bravissimi Giardini di Mirò, ed è da qui che arriva anche il talentuoso quartetto dei Votiva Lux. Va detto che questi quattro ragazzi (i chitarristi Andrea Ghidini e Giulio Sangirardi, il bassista e tastierista Gabriele Bufalini e il batterista Stefano Grassi) di gavetta ne hanno fatta tanta, hanno attraversato diverse peripezie e cambi di direzione musicale e di line-up , hanno già inciso un cd nel 1996 ma solo nel 2000 con il bellissimo ep "Lindbergh", sono riusciti ad emergere, rivelando tutto il loro talento attraverso quattro lunghi brani strumentali nel segno dei Tortoise. Talento confermato da questo album, otto brani di cui uno solo, l’opening-track "Ffair", è accompagnato dal canto, con la presenza del vocalist gallese Brychan Llyr.

Il fatto che il cantante usi la lingua gaelica è una prova di come il gruppo abbia tratto una grande ispirazione per questo lavoro dal mondo celtico e dalle sue suggestive atmosfere, richiamate a gran voce soprattutto nella triade "Inisheer", "Inishmore" e "Inishmaan": molto dolce e arpeggiata la prima, più nervosamente elettrica la seconda, semplicemente struggente la terza, che è anche il brano che chiude il disco, una breve figura pianistica circondata di distorsioni e rumori spettrali.

Il disco vive anche di momenti più instabili come la splendida "Il Villaggio degli Uomini Fungo", brano bizzarro con forti echi psichedelici, e di momenti più orecchiabili come "Rommel" e "Atlantic". A stagliarsi su tutto il resto è però "Gasteropod-1", una lunga ed esaltante progressione che non sfigurerebbe a fianco ai migliori episodi dei maestri del genere, vedi Tortoise, Godspeed e Mogwai, fino ad esplodere e svanire in una nuvola di effetti "cosmici".

In definitiva un disco che conferma quanto sia vitale la scena alternativa italiana, sempre sperando che non passi inosservato, come purtroppo è più probabile in un paese che ancora vive di Sanremo e manda D’Alessio in testa alle classifiche.

(07/11/2006)

  • Tracklist
  1. Ffair
  2. Il villaggio degli uomini fungo
  3. Inisheer
  4. Gasteropod 1
  5. Inishmore
  6. Rommel
  7. Atlantic
  8. Inishmaan
Votiva Lux su OndaRock


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.