Styrofoam

A Thousand Words

2008 (Nettwerk) | synth-pop

Dopo cinque album Styrofoam lascia la Morr Music. Un evento che potrebbe avere più a che fare con la volontà di rinnovamento dell'etichetta di Thomas Morr che con particolari svolte artistiche nella carriera di Arne Van Petegem. La musica di Styrofoam, in effetti, rimane inequivocabilmente legata a quell'immaginario un po' nerd associato alle musiche indietroniche dell'ultimo decennio. Suoni spesso curati con il solito Ableton Live, lo strumento tanto osannato che alla fine ha quasi affossato un sottogenere di cui già si parla con nostalgia.

Proprio la nostalgia è un elemento chiave della musica di Styrofoam. Nostalgia verso un'adolescenza vissuta ma che non sembra finire mai. Per usare delle figure tanto care agli informatici, si potrebbe dire che il nerd Arne stenta a diventare geek. Cosi le sue canzoni si mantengo ancorate all'idea di "pop elettronico con chitarre" già abbondantemente indagate nella corposa discografia di Styrofoam. Canzoni ricche di uncini accattivanti e melodie che si ricordano fin dal primo ascolto. Musica volutamente epidermica, prodotta per essere ascoltata in ogni momento della giornata, come il miglior pop dovrebbe essere. Arne cita spudoratamente i suoi amori adolescenziali, infarcendo le sue canzoni di riferimenti a Pet Shop Boys, The Smiths e New Order.

Danno una mano a diversificare la proposta musicale i numerosi interventi vocali degli ospiti presenti sul disco: da Jim Adkins dei Jimmy Eat World (presente su "My Next Mistake") alla bella Erica Driscoll delle Blondfire ("No Happy Endings"), da Blake Hazard dei Submarines ("Microscope") a Josh Rouse ("Lil White Boy ") e Lili De La Mora ("No Deliveries List "). Ed è proprio la presenza delle voci femminili ad arricchire il pop di Styrofoam di un'accattivante carica seduttiva, assente nei suoi precedenti lavori.

(06/12/2008)

  • Tracklist
  1. After Sunset
  2. A Thousand Words
  3. My Next Mistake
  4. No Happy Endings
  5. Microscope
  6. Thirty To One
  7. Other Side Of Town
  8. Lil White Boy
  9. No Deliveries List
  10. Bright Red Helmet
  11. Final Offer
Styrofoam su OndaRock
Recensioni

STYROFOAM

We Can Never Go Home

(2018 - Sound In Silence)
Elettronica strumentale per il ritorno di uno degli assi del Morr Music sound d'inizio millennio

Styrofoam on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.