Teho Teardo & Blixa Bargeld

Still Smiling

2013 (Specula Records) | post-industrial songs

Teho Teardo è grande, Blixa Bargeld è il suo profeta. Parafrasando. D'accordo, sembra un assurdo, una provocazione (e forse lo è, Teardo al massimo sarà 1,70), ma i fedeli di Mauro Teardo, meglio noto come Teho, lo hanno sempre saputo. Lo immaginavano quando se ne stava a far bordello "di ispirazione avanguardista" a Pordenone negli anni Ottanta. Ne hanno avuto sentore negli anni Novanta con il claustrofobico progetto Meathead, con i Matera insieme a Mick Harris, con gli Here con Jim Coleman dei Cop Shoot Cop. Nonostante negli anni Zero, escluse le partentesi con gli spettacolari Operator insieme a Scott McCloud, con i Modern Institute e la collaborazione con Erik Friedlander del 2006, il nome di Teardo è sempre stato associato più al mondo delle colonne sonore (22 in 12 anni). Eppure in ognuno di essi c'è sempre stato almeno un barlume di speranza in un colpo di coda. Un cenno di vita che confermasse una verità evidente e semplicissima dalla prima registrazione su cassetta, per M.T.T. Records, nel 1985: Teho Teardo è un grande.

E ora il buon Teho sembra essersi passato una mano sulla coscienza e nella nuova collaborazione con Blixa Bargeld degli Einstürzende Neubauten (ed ex-membro dei Bad Seeds di Nick Cave) si produce nella più stupefacente creazione della sua carriera, dai disturba(n)ti tempi di "Street Knowlenge" a nome Meathead. Ma se è per questo possiamo allargare il campo anche alla carriera del suo illustre teutonico collega. "Still Smiling" è quanto di meglio sia uscito per mano di Hans Christian Emmerich, in arte Blixa Bargeld, nell'ultimo lustro. Non ci piove.

Premesso che il disco è semplicemente irresistibile, un autentico lampo di genio tra due Artisti (con la maiuscola del caso) che hanno saputo ritrovare sé stessi attraverso la semplicità di un'amicizia coltivata negli anni nell'ammirazione e nel rispetto reciproco. Non stupisce così che "Still Smiling" sia puntellato di ironia ("Defenestrazioni"), di ricordi personali ("Still Smiling" prende il nome da un brutto periodo passato in ospedale di Bargeld), ma anche di amori in-confessabili (la cover "Alone With The Moon" dei Tiger Lillies) e voglia di mettersi in gioco (nella nuova versione di "A Quiet Life" da "Una Vita Tranquilla" di Claudio Cupellini).
Registrato in piena par condicio tra Roma e Berlino, con testi che spaziano tra italiano (piacevolmente zoppicante nel singolo "Mi Scusi"), inglese e ammaliante tedesco, il disco mostra un Bargeld che non perde la sua solita schizofrenia vocale (imprescindibile su "Axolotl") e tuttavia canta in un modo molto più melodico che in passato, "come non ha mai fatto prima" - nelle stesse parole di Teardo. Teho, dal canto suo, investe tutte le sue competenze nell'arrangiamento e nella produzione, e i pezzi di bravura certosina si susseguono instancabili e con una fluidità davvero degna di una soundtrack post-industriale. Non a caso, tra le collaborazioni, spiccano quella con il Balanescu Quartet e con la violoncellista Martina Bertoni, conosciuta ai tempi dei Modern Institute.

L'arma segreta di "Still Smiling" è quindi presto detta. È la passione. La passione di due che su questa musica ci sono cresciuti e se la portano nel cuore. Avete presente quando Blixa Bargeld alla fine di un concerto con i suoi Einstürzende Neubauten in quel di Bologna dichiarò: "Un giorno, quando incontrerete il Creatore, potrete dirgli: ho visto la tua band preferita"? Bene, dopo aver sentito "Still Smiling" avrete un'idea in più per non presentarvi a mani vuote a questo appuntamento. Senza rischiare la parodia involontaria, per di più. Lui sicuramente gradirà, perché è un disco pieno zeppo di talento, e meravigliosamente arrogante; voi non passerete per irriconoscenti. E adesso magari un grazie pure a Teho Teardo ci starebbe tutto.

(10/05/2013)

  • Tracklist
  1. Mi scusi
  2. Come up and see me
  3. Axolotl
  4. Buntmetalldiebe
  5. Still smiling
  6. Nocturnalie
  7. Alone with the moon
  8. What if…?
  9. Konjunktiv II
  10. Nur zur Erinnerung
  11. A quiet life
  12. Defenestrazioni
Teho Teardo & Blixa Bargeld su OndaRock
Recensioni

TEHO TEARDO & BLIXA BARGELD

Fall

(2017 - Specula Records)
Ep con 3 inediti e una cover di Neil Young a consolidare il proficuo sodalizio del duo ..

TEHO TEARDO & BLIXA BARGELD

Nerissimo

(2016 - Specula)
Il duo italo-tedesco ripropone il proprio sodalizio con un estremo rigore

News
Teho Teardo & Blixa Bargeld on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.