Unmap

Pressures

2013 (Sinnbus) | dark-r&b, indietronica, downtempo

Si conosce poco di Unmap, kompacte gruppe teutonico segnato dall'effige Sinnbus, l'etichetta berlinese che ogni anno pesca dal proprio roster elementi di egregia qualità. Il caso si rinnova con i quattro tedeschi, all'esordio con "Pressures", che regalano all'ascoltatore un suono proprio, finalmente in grado di lasciarsi influenzare ma non deviare dal percorso di costruzione delle sonorità e delle tracce, nella miscela vincente di indietronica, r&b, pop e rock sintetico.

Con Unmap è facile immaginare ambienti poco rasserenanti in cui compaiono figure dal volto coperto, maschere bianche e copricapo, nella notte nera della foresta renana, che ha occhi gialli di gufi infreddoliti, posati sullo stridìo del torrente ghiacciato con la voce di Mariechen Danz a cadenzare ritmatamente l'incessante inquietudine d'atmosfera ("Altar").
Le parole incarnano sentimento paranoico ma non solo: "Pirates" protesta evidentemente con quella ricchezza capitalista incanalata nella successiva "The Gold Route", il seme del neo-colonialismo con Tricky-beat di sottofondo e linee sonore de Blonde Redhead, riascoltabili con un certo grado di attenzione nel sottobosco di tutto il disco ("Take Over").

Anche "Purify" è testimonianza nitida di avversione al capitale, al mancante senso di responsabilità sociale della dirigenza: una fallacia che sfiducia e che musicalmente richiama Coolio di "Gansta's Paradise" (già "Pastime Paradise" di Wonder), più elettronico e furente, che pop e malinconico. Se una parte è negativa, un'altra è decisamente più positiva: il giro di boa avviene con "Monkey Effort", un modello che ricorda Pink di prima maniera nei giri cantati e ancora "When To Lead And When To Follow", apice qualitativo con la chiusa "A B C (Hierarchy Of Alphabeth)", stilizzata da xilofoni sintetici, violini a mo' di chitarra e pad elettronici, un po' come i Mean Lady fecero qualche mese fa con l'esordio "Love Now".

Si potrebbe definire "Pressures" come dark-r&b, che ha il difetto di mostrarsi tardi nel 2013, ma che racchiude perle destinate a rimanere lucenti nel panorama indietronico europeo.

(15/12/2013)



  • Tracklist
  1. Wire Rule
  2. Pirates
  3. The Gold Route
  4. Purify
  5. Monkey Effort
  6. Take Over
  7. Altar
  8. Stone Head
  9. When To Lead And When To Follow
  10. A B C (Hierachy Of Alphabeth)
Unmap on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.