Phoenician Drive

Phoenician Drive

2018 (Exag) | oriental-kraut-rock

Formati nel 2015 dal percussionista cileno Diego Moscoso, i Phoenician Drive sono una delle sorprese dell'anno appena trascorso, una band di sei elementi che al fianco di una strumentazione più caratteristica, utilizza percussioni e strumenti a corda tradizionali, mettendo a punto un’atipica miscela sonora, fantasiosamente definita oriental-kraut.

Forte di un’intensa attività live, la band fonde elementi culturali disparati: armonie tipicamente orientali, musica balcanica, flamenco, funk, kraut, psichedelia e jazz; il tutto senza mai confondere le acque, anzi, lasciando fluire con una naturalezza che permette all’ascoltatore di godere delle varie fonti d’ispirazione.
Le otto tracce sono costruite su una struttura malleabile sia dal punto di vista ritmico che armonico, con improvvise virate di stile e d’atmosfera, passando dalla Turchia ai Balcani con un'agilità sorprendente e una serie di accelerazioni di ritmo seducenti come una trance psichedelica (“Kraken Doesn't Crack A Crocodile”).

Album dotato di un forte impatto, “Phoenician Drive” restituisce fino in fondo l’alchemica formula delle loro esibizioni.
Le suggestioni più immediate dell’oriental-rock di “Almadraba”, la progressione di ritmi vellutati e variegate reminescenze etniche che animano “Musselove” e “Paradise In My Veins”, il rock’n’roll in chiave Morricone-western di “Bicky Beach” e le effusioni/distorsioni sonore delle cinematica “Slowfish” sono fantasiose e avvincenti al punto da rendere ancor più interessanti le due tappe italiane del loro imminente tour.

(02/03/2019)



  • Tracklist
  1. Almadraba 
  2. Paradise In My Veins
  3. Kraken Doesn't Crack A Crocodile 
  4. Musselove 
  5. Aguas Del Olvido 
  6. Onouba Twist
  7. Bicky Beach 
  8. Slowfish




Phoenician Drive on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.