Cesare Basile

14 06 2006

2006 (Mescal) | songwriter

Nella lunga carriera solista di Cesare Basile mancavano solo 3 cose: un disco dal vivo, un Dvd, una copertina che lo ritraesse.
Con ogni probabilità Basile ha finalmente scelto di essere ritratto in copertina perché il disco dal vivo è, solitamente, quello che meglio descrive l’artista. Purtroppo, in questo caso, non è così: ogni concerto di Cesare Basile in programma riserva sorprese; si può trovare il cantautore sul palco in completa solitudine, con la fida formazione o con la compagnia di un violoncello. Brani ri-arrangiati, cover o inediti. “14 06 2006”, registrato a La Casa 139 di Milano, invece, non riserva sorprese: Basile si fa accompagnare dal gruppo al completo e ripropone, con l’eccezione della sola “La Suonatrice di Hammond”, brani degli ultimi due dischi, tralasciando canzoni più datate, come “Bevi, Stai Su” o “Come Neve sui Teneri”, alle quali il suo pubblico rimane sempre più affezionato. Insomma, Basile deve mettersi in testa che i suoi concerti dovrebbero durare tre ore.
Splendide le versioni di “Pietra Bianca” e “Hellequin Song”, ma gli altri brani vengono poco rimaneggiati e rimangono piuttosto fedeli alla versione in studio.

Una riflessione che proprio non può essere tralasciata riguarda la registrazione in sé: il risultato è veramente pessimo, ai limiti del fastidio: nel tentativo di far risaltare la voce salda ed espressiva, il resto degli strumenti ha un suono piatto e compresso.
Posso capire che La Casa 139 voglia, a ragione, pubblicare tutti i fantastici concerti che ospita, ma, se i risultati sono questi, è decisamente il caso di aggiustare il tiro.

Ottima la scelta di allegare il Dvd. Il concerto è ripreso molto bene, anche se purtroppo lo schermo non riesce a trasmettere fedelmente quel fiume di dense emozioni che ti travolge durante un concerto del Nostro.

Insomma, un disco per avere una visione generale di come suona un grande cantautore in questi anni e per fan sfegatati, che probabilmente l’ascolteranno poco.
A chi vuole avvicinarsi seriamente al lavoro di Basile, invece, consiglio i dischi in studio.
Un grande, enorme peccato. Un’occasione sprecata.

(06/06/2007)

  • Tracklist

CD:

  1. Ceaseless and Fierce
  2. In Coda
  3. Dal Cranio
  4. Finito Questo
  5. Fratello Gentile
  6. Il Deserto
  7. Pietra Bianca
  8. Dite al corvo
  9. Hellequin song
  10. To speak of love
  11. Le feste di ieri
  12. La Suonatricedi Hammond
  13. A Che Serve lo Zolfo
  14. L’Albero di Giuda
  15. Odd Man Blues
  16. Apocrifo

 

 

 

DVD:

  1. Ceaseless and Fierce
  2. In Coda
  3. Dal Cranio
  4. Finito Questo
  5. Fratello Gentile
  6. Il Deserto
  7. Pietra Bianca
  8. Dite al corvo
  9. Hellequin song
  10. To speak of love

 

Cesare Basile su OndaRock
Recensioni

CESARE BASILE

U fujutu su nesci chi fa?

(2017 - Urtovox)
Il decimo album del cantautore dialettale catanese è un grande affresco sugli sconfitti della ..

CESARE BASILE

Cesare Basile

(2013 - Urtovox)
Il cantautore catanese torna con il suo disco più siciliano

CESARE BASILE

Sette pietre per tenere il diavolo a bada

(2011 - Urtovox)
Il nuovo disco del cantautore catanese, tra De André ed echi americani ..

CESARE BASILE

Storia di Caino

(2008 - Urtovox)
Continua la processione verso il Delta lungo un naviglio da espiare

CESARE BASILE

Hellequin Song

(2006 - Mesacl)

News



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.