Giovanni Ferrario

Headquarter Delirium

2008 (Pocket Heaven Records) | pop-rock

Prima prova solista per Giovanni Ferrario, in circolazione da una decina d'anni coi suoi Micevice e come collaboratore di Scisma, Estra, Morgan, PJ Harvey.

Quattordici canzoni apparentemente essenziali, senz'altro dirette, uniscono un'ottima vena melodica a un gusto che si rifà ai classici (Velvet Underground, Bowie, Radiohead, tardi Beatles, Television) senza per questo sapere di modernariato. Una semplicità solo illusoria, perché dietro alla disinvoltura di Ferrario si cela quella giusta e ormai rara dose di mestiere che gli consente di spaziare tra gli stili con grande consapevolezza di obiettivi e metodi.
Costruzioni pop impeccabili, limpide, ora solari ("New Car", "Elsewhere" - quest'ultima vagamente Blur?), ora ipnotiche o velate di un'inquietudine stagnante ("Honeymoon in Tribeka", "Beast").

In primo piano la chitarra: scorre tra placidi slittamenti di semitono, molto sixties, oppure si dà a rimpalli ritmici secchi e new wave per poi liberarsi in un groviglio indo-blues ("War's Over"). Ferrario sta ben attento a che non rubi la scena, integrandola sempre come uno dei tanti tasselli delle sue raffinate architetture pop.

Fiati, glockenspiel, qualche drum machine, molto zucchero e tanto lavoro di studio completano un quadro ricco, brillante ma mai stucchevole, che passione e ispirazione tengono alle debite distanze dal manierismo più sterile.

Unica scelta incomprensibile - ma non nuova per le produzioni di Ferrario - quella del cantato in inglese. Il birignao americanoide penalizza le canzoni sul piano espressivo, rendendole artificiose e privandole di fatto del valore aggiunto dei testi. Una fastidiosa distrazione dalla compiutezza melodica di un disco altrimenti senza pecche.

(26/10/2008)

  • Tracklist
  1. The Story of Your Life
  2. Easy to Forget
  3. New Car
  4. War's Over
  5. Elsewhere
  6. Delirium Headquarters
  7. Honeymoon in Tribeka
  8. Echoes Never Die
  9. Holy Freebased Blues
  10. Sea Song
  11. Liv's Tale
  12. Cathode Ray Conversation
  13. Beast
  14. Basically Naked
Giovanni Ferrario on web