Darkthrone

Circle The Wagons

2010 (Peaceville) | black metal

Attitudine. Questa sola, e nessun'altra, è la massima cifra stilistica dei Darkthrone attuali. Lemma che a tutt'oggi è forse l'unica chiave di lettura possibile. Dalla fase embrionale death di "Soulside Journey" a prime mover della scena black norvegese, un minimalismo glaciale ormai storicizzato come trade-mark. Poi la deviazione nelle voragini del passato, alla ricerca delle proprie radici più profonde o di chissà che altro, a prescindere da ogni fattore esterno.

 

Un'attitudine che sta a metà fra uno sguaiato atto di rivolta contro la modernità di plastica del "false metal" e l'esercizio di un'ironia/autoironia applicata alla sfera metal stessa (l'introduzione a fumetti del loro sito su Peaceville è sia esemplare che spassosa). Ulteriori componenti: il solito gioco citazionista e le care tentazioni nostalgiche.

Giunto il metal estremo a un punto morto, anziché andare avanti, Fenriz e Nocturno Culto hanno allora deciso di tornare indietro. Se vogliamo - e vogliamo - suona pure come una gran bella presa in giro, imbastita da "Hate Them" in avanti e proseguita con discrete conclusioni.

 

È la consueta sfilata di pezzi forgiati nel fuoco di speed-metal, black'n'roll e crust-punk che erompe grezza e selvaggia come non mai, espressa da titoli inequivocabili come "I Am The Graves Of The 80's" e "I Am the Working Class". Per contro, la caratura artistica globale non sarà il primo assillo per chi suona e per chi ascolta un disco simile.

"Circle The Wagons" è la letterale dichiarazione d'intenti di chi non ha più alcuna intenzione di relazionarsi con il mondo là fuori, con chiunque non faccia parte della propria ristretta e marcia eteria. A ben guardare, quindi, chiunque non si ispiri nel 2010 ai Deathstrike, ai Piledriver e agli Assassin o ai cori NWOBHM di circa trent'anni fa.

 

I Darkthrone sono così sfacciatamente retrogradi da apparire perfino all'avanguardia rispetto al pretenzioso grigiore sparso ovunque.

Loro possono permetterselo. Loro.

(01/09/2010)

  • Tracklist
  1. Those Treasures Will Never Befall You
  2. Running For Borders
  3. I Am The Graves Of The 80's
  4. Stylized Corpse
  5. Circle The Wagons
  6. Black Mountain Totem
  7. I Am The Working Class
  8. Eyes Burst At Dawn
  9. Bränn Inte Slottet
Darkthrone su OndaRock
Recensioni

DARKTHRONE

Old Star

(2019 - Peaceville)
La vecchia stella del black metal norvegese continua a brillare con un rinnovato senso di libertà ..

DARKTHRONE

Introducing Darkthrone

(2013 - Recall)
Vent'anni di metal estremo nella raccolta dedicata ai norvegesi Darkthrone

Darkthrone on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.