Oren Ambarchi

Audience Of One

2012 (Touch) | experimental, minimalismo

"Salt" è un'elegia fragilissima, appesa ad un cielo stellato in cui le stelle esplodono qua e là, ma senza far rumore e condotta da una voce (quella di Paul Duncan) che si muove tra tono confidenziale e invisibili strappi emozionali.

Si apre così questo nuovo lavoro di Oren Ambarchi, spiazzando un po' quanti sono abituati alle sue peregrinazioni sonore. Ma è solo uno specchietto per le allodole, perché parte la traccia numero due ("Knots", con il contributo di Eyvind Kang in fase di arrangiamento) e ti ritrovi imprigionato in una lunghissima odissea di oltre trentatré minuti (!!!), in cui il chitarrista australiano mette a punto una vischiosa jam in cui la sua arte manipolatoria - fatta salva una prima parte poco incisiva - incide momenti piuttosto interessanti (anche se non esenti da un certo grado di autoindulgenza), spingendo verso vette distorte, scolpendo accumulazioni materiche, diffondendo suggestioni oniriche e trasformando, come si ascolta negli ultimissimi minuti, le corde della sua chitarra in una piccola centrale rumorista.

Per "Passage", invece, per le sue trame minimaliste e sfuggenti (costruite con tratteggi essenziali di pianoforte e chitarra, vocalizzi angelici e texture delicatissime), la press release della Touch rimanda al minimalismo non-accademico dei nostri Roberto Cacciapaglia e Giusto Pio, anche se non inopportuna appare la voce "new age". A conferma della sua voglia di spiazzare, il disco si chiude con la cover di "Fractured Mirror", brano che nel 1978 chiudeva l'omonimo esordio di Ace Frehley dei Kiss. L'hard-rock trasformato in un carillon rileyiano...

(27/07/2012)

  • Tracklist
  1. Salt
  2. Knots
  3. Passage
  4. Fractured Mirror
Oren Ambarchi su OndaRock
Recensioni

OREN AMBARCHI

Hubris

(2016 - Editions Mego)
Rigidi esperimenti post-minimalisti nel nuovo album del musicista australiano

OREN AMBARCHI

Quixotism

(2014 - Editions Mego)
Una piccola guida tascabile all'universo sonoro dell'artista australiano

OREN AMBARCHI

Amulet

(2014 - The Tapeworm)
Una cassetta in edizione limitata per l'artista australiano, alle prese con un espressionismo fantasmatico ..

OREN AMBARCHI

Sagittarian Domain

(2012 - Editions Mego)
Ventidue minuti di psichedelia d'avanguardia per l'eclettico australiano

News
Oren Ambarchi on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.