AA.VV.

Italian Records-The Singles 7" Collection (1980-1984)

2013 (Spittle-Italian Records / Goodfellas) | new wave, italodisco

“Non si esce vivi dagli anni 80”. Così recitava Manuel Agnelli con gli Afterhours nell'omonima celebre canzone, ma questa osservazione non è, fortunatamente, da intendere solo in senso negativo.
Questa fin troppo bistrattata epoca invece è stata, soprattutto nella prima metà, una fucina interessantissima di musica che spesso andava ad interagire anche con altre forme d'arte.

L'Italia ebbe in tal senso un bel circuito con Bologna quale centro principale, seguita poco dopo da Firenze. La città felsinea fu l'epicentro del movimento studentesco del '77 e degli anni della contestazione con Radio Alice in prima linea, ma parallelamente si rivelò anche un luogo importante per lo sviluppo delle espressioni dal basso (fumetto, teatro di strada, musica nelle cantine, moda alternativa).
Oderso Rubini fu colui che ben comprese come fosse importante supportare quella scena producendo le svariate band che agivano sul territorio, un'operazione che si è rivelata anche di documento storico per i posteri.  Dapprima le produzioni su cassetta della Harpo's  Bazaar, associazione culturale condivisa insieme a Cialdo Capelli e che organizzò anche il celebre festival “Bologna Rock”, e poi la creazione, nel 1980, della fondamentale etichetta Italian Records, ispirata alla Rough Trade inglese.
Il suo catalogo è da spulciarsi costantemente poiché è uno dei massimi esempi di quello che furono la new wave, il post-punk, l'art-rock e anche quella nascente italodisco, che proprio da qui iniziò a scaldare i motori per poi conquistare il mondo.

Oltre a svariati album, la label bolognese stampò un'enorme quantità di 7”, la maggior parte dei quali, ossia quelli datati 1980-1984, vengono nuovamente resi disponibili in questo mastodontico quanto necessario cofanetto “Italian Records-The Singles 7” Collection”.
Se l'operazione, nata per volontà dello stesso Oderso, è intrigante, questa diventa ancor più succosa quando si apre il box contenente i cinque cd. Infatti, oltre a loro, la confezione contiene una simpatica spilla dell'etichetta, ma soprattutto un prezioso booklet con storie e testimonianze dello stesso boss quanto di esimi giornalisti (tra questi Federico Guglielmi e Christian Zingales).
Ma la vera chicca è la rappresentazione fotografica delle copertine originali, fronte-retro, di quei vinili, una vera e propria goduria per chi è cultore anche dell'aspetto grafico.

Con questa sorpresa in più ci si accinge quindi alla riscoperta di quei suoni, dove alcune proposte suonano sicuramente datate ma intriganti, mentre altre risultano ancora attuali. Nelle oltre cinque ore di musica si possono ascoltare i Gaznevada sia nella loro iniziale versione post-punk (“Nevadagaz-Blu Tv Set”) che in quella maggiormente elettro-pop che arrivò anche nelle classifiche nazionali che al Festivalbar (“I.C. Love Affair/Agente Speciale”), i vari progetti estemporanei e che cavalcavano più generi, dal rock al funk, di Freak Antoni (Skiantos) nelle sue diverse incarnazioni (tra queste I Nuovi '68, I Recidivi, Hot Funkers ecc.), che all'epoca uscirono in altro cofanetto con il titolo “L'Incontenibile”.

C'è Johnson Righeira e il suo buffo avant-pop, prima dell'esplosione di singoli come “Vamos a La Playa” o “No Tengo Dinero” insieme al suo compare Michael. E ancora gli ipertecnici Confusional Quartet quanto i più misconosciuti Alphaville fino ad arrivare alla sezione “Ghost Singles”, ossia la presentazione di 7” realmente mai usciti (anche se registrati originariamente negli studi Italian ma che per qualche motivo non finirono nei negozi) e che ora vengono lanciati con tanto di singola copertina ex-novo. Tra questi ci sono i grandiosi Rats con alla voce Claudia Lloyd, ottima band no-wave che poi diverrà rock fm con l'album “Indiani Padani”, i fiorentini Neon con “Lobotomy/Last Dance”, le punk movers Clito (“Se La Vita È Faticosa/Giangol”) e una rappresentanza del "Great Complotto" di Pordenone (altra scena contemporanea e in qualche modo gemellata a Bologna) con i curiosi no-wave 01001101010111001010 (Cancer).

Pur contenendo tanto ma tanto materiale, questa importante raccolta non perde mai smalto, mantenendosi sempre su ottimi standard e con rare cadute di stile, raccontando con molti stimoli un periodo della più recente storia musicale italiana che ultimamente è oggetto di una meritata rivalutazione.

(07/05/2013)

  • Tracklist
Cd1

  1. Gaznevada "Nevadagaz"
  2. Gaznevada "Blue Tv Set"
  3. Confusional Quartet "Volare"
  4. Confusional Quartet "Nedbo Zip"
  5. Luti Chroma "Siamo Tutti Dracula"
  6. Luti Chroma "La Bambolina"
  7. 451 "Io Ho In Mente Te"
  8. 451 "New Wave Rho"
  9. Art Fleury "L'Overdose"
  10. The Stupid Set "Hello I Love You"
  11. The Stupid Set "Relaxin'"
  12. The Stupid Set "S.W. Digestion"
  13. The Stupid Set "r.i.t.a.h."
  14. Johnson Righeira "Bianca Surf"
  15. Johnson Righeira "Photoni"
  16. Billy Blade & The Electric Razors "I See My Baby Standing On A Plane"
  17. Pale Tv "Night Toys"
  18. Pale Tv "B&W Television Shock Show"
  19. Gaznevada "Ragazzi Dello Spazio"
  20. Gaznevada "Dolly"

Cd2

  1. I Nuovi '68 "Il Governo Ha Ragione"
  2. I Nuovi '68 "Bambini"
  3. I Nuovi '68 "Negro"
  4. The Genuine Rockers "Non Salutare Chi Non Ti Ama"
  5. The Genuine Rockers "Mica Male (Not Bad)
  6. I Recidivi "Il Mondo Sta Finendo (Sbobba Psichedelica)
  7. I Recidivi "Capelli Dritti"
  8. I Recidivi "Datemi Un Letto Per Morire"
  9. Astro Vitelli & The Cosmoz "Love In Portofino"
  10. Astro Vitelli & The Cosmoz "Arrivederci Roma"
  11. Hot Funkers "Ieri (Yesterday)
  12. Hot Funkers "Posso Farlo Ovunque"
  13. Confusional Quartet "Pronipoti"
  14. Confusional Quartet "Pubblicità"
  15. Confusional Quartet "Audace"
  16. Confusional Quartet "???"
  17. Confusional Quartet "Riffs"
  18. Gaznevada "I.C. Love Affair"
  19. Gaznevada "Agente Speciale"
  20. The Elephant Men "Hard Spleen Theme"
  21. The Elephant Men "Title Song"

Cd3

  1. N.O.I.A. "Stranger In A Strange Land"
  2. N.O.I.A. "The Rule To Survive (Looking For Love)
  3. Gianni Pettenati "Bandiera Gialla"
  4. Gaznevada "Special Agent Man (Male Version)"
  5. Gaznevada "Special Agent Man (Rap Version)"
  6. Hi-Fi Bros "The Line"
  7. Hi-Fi Bros "Punto Amaro"
  8. N.O.I.A. "Do You Wanna Dance"
  9. N.O.I.A. "Stay With Me"
  10. The Stupid Set "Don't Be Cold"
  11. Gaznevada "Tickets To Los Angeles"
  12. Gaznevada ""Macho's Love On The Rock"
  13. N.O.I.A. "Try&See"
  14. N.O.I.A. "True Love"
  15. Paul Sears "The Spirit Of The Age"

Cd4

  1. Kirlian Camera "Blue Room"
  2. Kirlian Camera "Call Me"
  3. Diaframma "Pioggia (Albori)
  4. Diaframma "Illusione Ottica"
  5. Rats "Skizo"
  6. Rats "Pill"
  7. 01001101010111001010 (Cancer) "Naonian Style"
  8. 01001101010111001010 (Cancer) "001010010101"
  9. Clito "Se La Vita è Faticosa"
  10. Clito "Giangol"
  11. Neon "Lobotomy"
  12. Neon "Last Dance (Instrumental)
  13. Frigos "Pennsylvania Rain"
  14. O-Zone "U.R.O.K."
  15. The Stupid Set+Enrico Serotti "Mumble Rumble"
  16. The Stupid Set+Enrico Serotti "Hear The Rumble"

Cd5

  1. Wind Open "Wind Open Rock"
  2. Wind Open "Lunedì Mattina Presto"
  3. Cigarini, Orlando, Serotti "Fismimi"
  4. Cigarini, Orlando, Serotti "Ohna Khmee"
  5. Alphaville "Mitchum"
  6. Alphaville "Djeddah"
  7. Cafè Caracas "Tintarella Di Luna"
  8. Cafè Caracas "Say It's All Right Joy"
  9. Tati's Lovers "Sweet Words"
  10. Tati's Lovers "Falling Leaves"
  11. The Surprize "Nu-Clear Dance"
  12. The Surprize "Empty House"
  13. Central Unit "Saturday Nite"
  14. Central Unit "Beset City"
  15. Fawzia "Please Don't Be Sad"
  16. Johnson Righeira & Freakantoni


AA.VV. on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.