Marina Rei

Per essere felici

2020 (Perenne) | pop

“Non serve quasi niente per essere felici”. Folle, semplice, utopico, difficile da credersi ma pare sia così. Un “quasi” nel singolo apripista del nuovo album di Marina Rei che racchiude un mondo intero fatto di conflitti, dubbi amletici, crisi ma anche rinascita, accettazione, coraggio. A 25 anni dall’uscita del suo primo album in italiano, Marina Rei è tornata con “Per essere felici” un lavoro che non solo ne celebra la carriera ma anche e soprattutto la forza come artista e donna.

Indipendente per scelta e contingenze, la Rei arriva con questo nuovo lavoro con la netta volontà di non volere assomigliare a niente e nessuno o voler bissare formule di successo.
Ascoltando le canzoni di questo nuovo album, viene in mente una citazione dello scrittore Tiziano Terzani che nel suo celebre Un altro giro di giostra” affermava: “Ormai nessuno ha più tempo per nulla. Neppure di meravigliarsi, inorridirsi, commuoversi, innamorarsi, stare con se stessi. Le scuse per non fermarci a chiedere se questo correre ci rende felici sono migliaia, e se non ci sono, siamo bravissimi a inventarle".

E Marina Rei si focalizza proprio lì, nel gap emotivo ed esistenziale che ci porta spesso molto lontani da noi stessi, quasi fossimo spaventati dalla figura che appare sullo specchio. Chi sono? Cosa mi circonda? E la risposta più semplice potrebbe essere proprio a portata di mano: nello sguardo altrui come nel nostro cuore.
“Per essere felici” si snoda in otto tracce pure e sincere in cui si possono ammirare le doti della cantautrice e polistrumentista sia a livello melodico, restituendo un suono accogliente e originale, sia regalando testi semplici ma pieni di significato esistenziale.

Dopo “Pareidolia” è arrivato quindi il momento di una nuova evoluzione stilistica di Marina Rei che ha deciso stavolta di prestare un’attenzione tutta particolare alla parola e alla cura compositiva. “Questo disco è stato registrato quasi interamente a casa mia, con la volontà di non rincorrere alcun canone di bellezza o stereotipo sonoro. La scrittura è stata l'unica risorsa da cui partire e a cui tornare”.
Perché vale la pena soffermarsi sull’ascolto di “Per essere felici”? Perché “La bellezza sta nel perdersi al largo e poi tornare insieme” ("Devo dirtelo").

(05/08/2020)

  • Tracklist
  1. Ci Penso A Te
  2. Bellissimo
  3. Per Essere Felici
  4. Comunque Tu
  5. Dimenticarci
  6. Averti è Come avere Paura
  7. L’Occasione per conoscerci meglio
  8. Devo Dirtelo


Marina Rei su OndaRock
Marina Rei on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.