Frédéric D. Oberland & Irena Z. Tomažin

Arba, Dâk Arba

2020 (Hallow Ground) | elettroacustica dark, ritual ambient, drone

Nato come colonna sonora di un'installazione in cui l'artista francese Fanny Béguély presentava una serie di fotografie chimicamente alterate per illustrare la "propensione dell'umanità all'autoesame” e i suoi tentativi di sondare i misteri del passato, del presente e del futuro, “Arba, Dâk Arba” ci trasporta in un universo parallelo in cui il presente è invaso dalle ombre minacciose di un passato tutt’altro che ingoiato dal Tempo.

Registrato dal musicista e fotografo francese Frédéric D. Oberland (già negli Oiseaux-Tempête) e dalla cantante slovena Irena Zagoričnik Tomažin, utilizzando solo una voce, il suono di una ghironda elettrica processata e qualche effetto elettronico, il disco parla una lingua tanto misteriosa quando affascinante, che ci conduce al cospetto di entità oscure e minacciose, evocate tramite rituali che sembrano provenire da caverne profondissime, quelle in cui i primi uomini vissero un confronto particolarmente intenso con le proprie paure e i propri simboli sacri. Non a caso "Grotta", il primo brano (che è anche quello più lungo, con i suoi oltre quattordici minuti di durata), si apre con un sibilo riverberato da lontananze ataviche: un simbolo che è fatto di vento e tempesta, entrambe distorte e ammansite dalla distanza. Poco alla volta, la musica si trasforma in un vortice dronico contro cui riecheggiano i vocalizzi della Tomažin, spettrali e arcani, come quelli che accompagnano la coscienza lungo i cunicoli temporali di “Amena”, i cui ruvidi stridori fanno da contraltare a invocazioni sempre più inquietanti.

Tutti i brani si susseguono senza soluzione di continuità, regalandoci un’esperienza psichica che, tra miraggi cosmici (“Fumes”, un brano che evoca lo splendore radiante del Klaus Schulze di “Irrlicht”), allucinazioni letargiche (“Hereafter”) ed estasi malsane inchiodate all’eternità e trafitte da glossolalie demoniache (“Hieromancy”), riversa dentro la nostra anima una strana sensazione di pace.

(13/11/2020)

  • Tracklist
  1. Grotta
  2. Amena
  3. Fumes
  4. Hieromancy
  5. Hereafter
Frédéric D. Oberland & Irena Z. Tomažin on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.