Caterina Barbieri

Myuthafoo

2023 (light-years)
progressive electronic

Prima di “dar voce” alle sue partiture, Caterina Barbieri ha intrapreso un cammino estatico che l’ha portata come Alice nel bosco a interagire senza apparenti confini con le proprie fantasie, felicemente immersa dentro macchine, scatole, circuiti e modulari. La sua è stata però un’ascesa "astronomica", più che una caduta bucolica, inaugurata con il meraviglioso “Patterns Of Consciousness”, e proseguita subito dopo nelle variazioni di “Ecstatic Computation”. "Myuthafoo" è stato scritto contemporaneamente a quest’ultimo e la stessa Barbieri lo considera un album gemello. Non a caso, entrambi i dischi si basano su sequenziamenti ora circolari, altrove obliqui, connessi ai diagrammi sensoriali della compositrice bolognese, che per l’occasione si avvale di un sequenziatore modulare ortogonale ER-101, programmato manualmente tra combinazioni di vario tipo che di fatto poi animano, a seconda dell’umore, i sei movimenti.

Si comincia con una doppietta che alterna volteggi hyper (“Memory Leak”), a restituire un clima da ambientazione sci-fi fuori controllo o post-apocalittica, e più composte diramazioni progressive-electronic/Berlin school atte a placare l’impeto iniziale (“Math Of You”). Rimbalzi misti che precedono i sette minuti della title track, con cui la Barbieri avvolge con un guanto il suo microcosmo di suoni, dando l'impressione di inscenare mediante frequenze la danza dei pianeti. E’ una mezza suite e anche un mezzo capolavoro di spinte verso l’immaginifico, con sinapsi che si espandono lungo la volta celeste o tra le luci dondolanti di un’aurora boreale. Un momento altissimo a cui seguono stasi, compostezza e immersione (“Alphabet Of Light”).
I suoni di “Patterns of Consciousness” tornano poi nuovamente a galla in “Sufyosowirl”, rievocando così lo spirito iniziale dell'album, che si conclude con una seconda espansione messianica (“Swirls Of You”), pensata, o forse improvvisata, per condurci “oltre” un’ultima volta.

Per la sua amabile compattezza, così come per il suo essere rimasto incredibilmente sepolto in questi ultimi quattro anni, “Myuthafoo” ha le fattezze figurate di una timida cometa che spunta all’improvviso nel cosmo dell’elettronica contemporanea, purtroppo sempre più affollato da sciami di inutili meteore. Il che è tutto dire.

10/12/2023

Tracklist

  1. Memory Leak
  2. Math Of You
  3. Myuthafoo
  4. Alphabet Of Light
  5. Sufyosowirl
  6. Swirls Of You

Caterina Barbieri sul web