Verdiana Raw

Metaxż

2012 (Ark) | chamber dark folk

"Metaxý" è un disco scolpito nella pietra. Sotto una luce tagliente, abbaglia. E se finisce troppo vicino alla testa, fa male. Verdiana Raw è una violinista strappata al mondo della musica classica, una teatrante capace di stravolgere lo sprovveduto che le si avvicinasse senza prepararsi. La sua voce è capace di inseguire i labirinti tortuosi di Diamanda Galas così come di perdersi tra oceani di romanticismo degni delle più fiabesche Jack Or Jive. “Metaxý” non sfigurerebbe nel catalogo della Ventricle, etichetta alla quale assomiglia sempre di più la partenopea Ark Records, una delle migliori case di produzione indipendenti italiane.

Una melodia soave si trasforma improvvisamente in ulro agghiacciante. Uno yodel celtico in un rantolo infernale. Un sussurro in un lieder. Dietro ogni maschera è sempre possibile trovare il suo contrario. Nulla è come sembra.
Mentre Vedriana Raw canta le sue preghiere, ad ammorbidire gli spigoli ci pensa Antonio Bacchi, un passato a suonare la chitarra nella Firenze new wave degli anni 80. Il loro biglietto da visita è una cupa litania alla Dead Can Dance, “Big Eyed Dog”, intarsiata da chitarre che sembrano provenire dal cassetto dei ricordi di Conny Veit dei Popol Vuh: sette minuti che incantano fin dal primo ascolto e dai quali si percepisce li grado dell’intesa maturata tra i due musicisti.

“Headless Baby Bitch” mostra l’ennesima faccia di Verdiana Raw, capace di ubriacare un pianoforte con un blues che farebbe innamorare all’istante Vinicio Capossela, prima di trasformarlo nell’ennesima preghiera accecante. In scaletta anche un adattamento del poema di Guillaume Apollinaire “La Loreley”.

Acquisto obbligato per chi conserva gelosamente i dischi degli Engel Der Vernichtung.

(20/12/2012)

  • Tracklist
  1. Intro
  2. Dining Alone
  3. Big Eyed Dog
  4. The Japanese Garden
  5. Escaping From The Guards, Ascending To The Moon
  6. Corvus Psyché
  7. Headless Baby Bitch
  8. From The Sea
  9. Strega (La Loreley)
  10. Outro
Verdiana Raw on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.