Alessio Ballerini

Beautiful Ground

2015 (Oak Editions) | ambient

Tra le eccellenze italiane nel campo della sound art, la figura di Alessio Ballerini merita sicuramente una particolare attenzione. Braccio destro di Francesco Giannico presso la benemerita Oak Editions e di Giulio Aldinucci nell'ambito dell'Aips (Archivio Italiano Paesaggi Sonori), è forse il più completo ed eclettico fra gli artisti del suono del Belpaese, in grado di conciliare perizia tecnico-formale nell'edificazione delle sue opere con una sensibilità melodica tutto fuorché frequente.

Proprio quest'ultima è l'elemento distintivo di “Beautiful Ground”, il nuovo lavoro di Ballerini, che si candida già come il più maturo e compiuto della sua già importante carriera. Il terreno sublime qui elaborato parla la lingua evoluta di uscita in uscita dalla 12k di Taylor Deupree, si contamina di folate ritmiche che rimandano al bvdub più livido, ma tiene i ponti ben saldi con la tradizione pianistica di Harold Budd. Una forma decisamente estroversa e poliglotta di sound art, che rifiuta dunque il dogma dell'autocontemplazione.

Questo affascinante amalgama stilistico si mostra in paradigma già nella commovente ouverture di “The Sunflower's Encounter”, sorta di coloratissimo inno alla gioia nelle cui vene scorre una linfa vitale del tutto estranea alle geometrie asettiche e formali tipiche dell'arte del suono. Il tradizionalismo fondativo del sound di Ballerini si manifesta con altrettanta forza nelle due dolci sonate pianistiche di “I Went 3 Million Years” e “Water Organs”, riportate alla dimensione terrena da un paio di droni ronzanti e immerse in un torpore rassicurante.

In tutt'altra direzione si dirigono invece i dialoghi sintetici di “Top Of A Hill” e della title track. La scalata del primo, fra arpeggiatori alla Bee Mask e un beat morbido, fa da scalinata verso la terra amorfa della seconda, che muove da una contemplazione tipicamente köneriana all'estasi armonica rovente del finale. Un susseguirsi di immagini, colori e sensazioni, in grado di svelare con semplicità e passione il lato più umano e vitale del complesso mondo della sound art. Un'introduzione perfetta a chiunque voglia avvicinarvisi, uno splendido gioiello per chiunque già ne subisca il fascino.

(08/03/2015)

  • Tracklist
  1. The Sunflower's Encounter
  2. Drone 848m
  3. Water Organs
  4. I Went 3 Million Years
  5. Top Of A Hill
  6. Beautiful Ground
Alessio Ballerini on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.