Modeselektor

Who Else

2019 (Monkeytown) | electro, indietronica, techno

Un ritorno all’antico per il duo berlinese, fermo da otto anni con i lavori editi attraverso la propria ragione sociale, ma che nel frattempo ha coltivato la proficua collaborazione con Apparat, sfociata finora in tre album a nome Moderat. I due producer, ormai contesi headliner anche dagli organizzatori dei festival musicali generalisti, tornano protagonisti in solitaria con otto tracce aventi l’intento di sbandierare nuovi flirt artistici e contaminazioni assortite.

Tre gli ospiti chiamati ad allargare il raggio d’azione Modeselektor: il flow di Flohio si snoda attraverso le strutture grime molto à-la page di “Wealth”, il rapper estone Tommy Cash cerca di animare il tribalismo tecnologico un po’ pedante di “Who”, mentre Otto Von Schirach consegna il proprio contributo nell’apoteosi da riempipista Berghain di “I Am Your God”. Fra i cinque strumentali architettati per intero dai padroni di casa spicca l’assalto techno (con inserti atmosferici) di “Prugelknabe”, la passione per la ripetizione espressa in “WMF Love Song” e (soprattutto) il giochino iper-potente di “Fentanyl”, dove possono puntare dritti al sodo senza il timore di dover guadagnare tempo calciando il pallone in tribuna.

Sono bravissimi a giocare fra le mura amiche, ma chi aveva puntato tutto su di loro dopo l’egregio “Monkeytown” (contenente i celebri interventi indietronici firmati da Thom Yorke), dovrà in parte ricredersi: non è il futuro della musica elettronica quello che i Modeselektor stanno disegnando. Semmai si stanno confermando autori di ottimi bignamini, accessibili riassunti del passato compilati con l’obiettivo di far vivere con maggior spensieratezza il presente. Che resta comunque un’iniziativa tutt’altro che perseguibile.

(28/03/2019)

  • Tracklist
  1. One United Power
  2. Wealth (feat. Flohio)
  3. Prugelknabe
  4. Who (feat. Tommy Cash)
  5. WMF Love Song
  6. I Am Your God (feat. Otto Von Schirach)
  7. Fentanyl
  8. Wake Me Up When It’s Over


Modeselektor su OndaRock
Recensioni

MODESELEKTOR

Monkeytown

(2011 - Monkeytown)
Il duo tedesco si sdogana presso il grande pubblico con undici tracce che spaziano fra techno, r&b ..

MODESELEKTOR

Body Language Vol. 8

(2009 - Get Physical Music)
La compilation del selvaggio duo tedesco per la serie di (club)culto "Body Language"

News
Modeselektor on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.