Sparatoria vicino a casa di Drake, ferito bodyguard. Non chiaro se l'episodio sia legato al dissing con Kendrick Lamar

07-05-2024
La casa di Toronto del rapper Drake è stata circondata da un cordone di polizia dopo che gli agenti hanno ricevuto denunce di una sparatoria avvenuta prima dell'alba nella zona. Una guardia del corpo del cantante è stata ricoverata in ospedale con ferite gravi, ma se la caverà - fanno sapere i sanitari - mentre un individuo sospetto è fuggito a bordo di un auto. Non è chiaro se Drake fosse in casa al momento della sparatoria partita da un'auto in corsa né se l'episodio sia in qualche modo da ricondurre allo scontro in corso tra il rapper campione di incassi mondiale e un altro rapper di alto profilo, il premio Pulitzer Kendrick Lamar. Drake "sta collaborando con la polizia", hanno riportato i media canadesi.
Drake - il cui vero nome è Aubrey Graham, 37 anni - è stato l'anno scorso il rapper campione di incassi nel mondo. Il musicista di "God's Plan" e "Hotline Blin" è al centro in questi giorni di una rovente polemica con Kendrick Lamar, che sta suscitando sconcerto nel mondo della musica.

Una serie di dissing tra due pesi massimi del rap come Kendrick Lamar e Drake non si vedeva da tempo. Un beef che va avanti da alcuni settimane con un'escalation di accuse reciproche, ribattezzata non a caso "Civil War", a cui ha dato il via Kendrick, attaccando qualche giorno fa Drake e J. Cole. E se J. Cole si è ritirato dalla contesa dopo una prima risposta, Kendrick, dopo le risposte di Drake, prosegue con brani sempre più pesanti. "Di' Drake, sento dire che le preferisci minorenni", ha sparato a zero Lamar in "Not Like U"s, in cui parla anche di "pedofili certificati" e accusa il rivale canadese di essere un "colonizzatore" della cultura afroamericana essendo figlio di una mamma bianca. In un'altra canzone pubblicata questo fine settimana, "Meet The Grahams", Lamar afferma che Drake ha una figlia segreta.
Drake a sua volta non ha risparmiato le accuse. Nel brano "Family Matters", il canadese ha suggerito che infedeltà o addirittura abusi abbiano intaccato la relazione tra Lamar e la fidanzata Whitney Alford. In "The Heart Part 6", Drake ha invece negato ogni relazione inappropriata con minorenni: "Non darei mai un secondo sguardo a una teenager".
Le frecciate, ben più taglienti del solito, hanno questa volta raggiunto il pubblico dello show satirico Saturday Night Live, mentre sui media americani sono apparse cronostorie dettagliate della disputa. Drake e Lamar sono diventati famosi una decina di anni fa. All'inizio erano amici, hanno collaborato ai rispettivi album e fatto persino tour insieme. Poi pero' i percorsi hanno preso strade separate. Ed ecco cosi' che da marzo i due si lanciano fendenti a distanza e in aprile Drake ha usato l'intelligenza artificiale per ricreare le voci di miti del rap come Tupac Shakur e Snoop Dogg attirandosi minacce legali (il brano è stato poi ritirato). Lamar aveva replicato con i sei minuti di "Euphoria", in cui accusava il rivale di esser un truffatore e un padre latitante.

I litigi e le battaglie tra rapper risalgono alle origini dell’hip-hop negli anni 70 e hanno portato anche in casi estremi a vere e proprie faide con epiloghi violenti con uso di armi da fuoco. Tra gli scontri dialettici più noti, quelli tra Jay-Z e Nas, Tupac e The Notorious Big, LL Cool J e Kool Moe Dee, o più recentemente Nicki Minaj e Megan Thee Stallion.