Acid Brains

Do It Better

2009 (Fridge Records) | rock

Gli Acid Brains sono nati a Lucca nel 1997 e suonano alternative rock con influenze grunge, stoner e punk, dando vita a un crossover non particolarmente originale, ma indubbiamente efficace ed energetico.

In oltre dieci anni di attività hanno collezionato circa duecento concerti in tutta Italia, tre demo autoprodotti e due dischi ufficiali: "The End Of The Show", pubblicato nel 2004, e "Far Away", uscito due anni più tardi.

La line up è attualmente formata da Stefano Giambastiani (voce, chitarra), Alfredo Bechelli (chitarre), Antonio Amatulli (basso) e Stefano Marchi (batteria).


"Do It Better" è il nuovo lavoro della band, contenente dieci brani, dei quali sette cantati in inglese e tre in italiano, concentrati in 31 minuti che scorrono via senza grandi sussulti.

Quando i quattro musicisti decidono di mischiare le carte, uscendo dal consueto atteggiamento punk oriented trito e ritrito, arrivano i momenti migliori del disco, come nel caso delle contaminazioni reggae che fanno differire una traccia come "Some Reggae For Rock'n'Roll People" dal resto della scaletta.

Troppo spesso si resta pericolosamente vicini ai Nirvana ("Yes, I Really Need A Doctor"), oppure alla loro trasposizione italiana, come nei casi di "Malinconia" e della conclusiva "Fragili anime erranti", le quali ripercorrono le tracce che i Verdena (tanto per prendere l'esempio di maggior successo) lasciarono sulla battigia diversi anni fa.


Per il resto gli Acid Brains ora strizzano l'occhiolino ai Deftones, ora cercano incroci fra Ramones e Guns'n'Roses ("I Love You Sunday"), senza riuscire mai a imporsi per originalità o eccesso di personalità.

La stessa indecisione sull'indirizzo linguistico da seguire, evidenzia una band ancora alla ricerca di una propria definitiva identità.

Dopo tanta gavetta, è arrivato il momento di spiccare il grande salto, dopo questo interlocutorio "Do It Better" ci aspettiamo dagli Acid Brains il disco della svolta.

(04/02/2010)

  • Tracklist
  1. Nausea
  2. I Love Sunday
  3. Some Reggae For Rock'n'Roll People
  4. Stoned By Stoner
  5. Malinconia
  6. Smoke Cigarettes
  7. Me, You And The Working Class
  8. Again
  9. Yes, I Really Need A Doctor
  10. Fragili anime erranti
Acid Brains su OndaRock
Recensioni

ACID BRAINS

Maybe

(2012 - Red Cat Records)
Il quartetto di Lucca alle prese con l'attualizzazione dei suoni post-grunge

Acid Brains on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.