Emeralds

What Happened

2009 (No Fun Production) | kosmische musik

Malgrado la messe sterminata di cd-r, gli Emeralds sono una delle formazioni che va per la maggiore, avendo calamitato una certa attenzione con “Solar Bridge” dell’anno passato, presente persino nella classifica di fine anno di The Wire. A destare poi ulteriore curiosità è la presenza nella line-up di John Elliott, deux ex machina dei sotterreanei e interessanti Lilypad.

Detto ciò, è difficile capire i motivi  di tanta considerazione perché gli Emeralds non fanno altro che riciclare la kosmische musik di Cluster e Tangerine Dream, aggiornandola con la drone music ultima maniera. Il risultato è alquanto scontato, giacché le composizioni non eccellono certo per intensità o per appeal melodico, né sono particolarmente strutturate o multitexturali da stimolare un ascolto più attento.
Insomma, scavi scavi, ma oltre la superficie non c’è nulla. Perché in fin dei conti  “What Happened” è un concentrato di clichè della musica cosmica, così “Alive In The Sea Of Information” e “Living Room” fanno addirittura sorridere nella loro banalità armonica.

A salvarsi è la conclusiva “Disappearing Ink”, l’unico pezzo in cui - tra fascioni di droni in levare e reiterazioni minimali alla Basinski - succede davvero qualcosa. A questo punto molto meglio White Rainbow, che nel suo fare dichiaratamente citazionista riesce a rievocare al meglio determinati immaginari.  Pollice verso.

(27/01/2009)

  • Tracklist
  1. Alive In The Sea Of Information
  2. Damaged Kids
  3. Up In The Air
  4. Living Room
  5. Disappearing Ink
Emeralds su OndaRock
Recensioni

EMERALDS

Just To Feel Anything

(2012 - Editions Mego)
Tornano i tre di Cleveland, con ambient e synth sugli scudi, in un disco che li consacra

EMERALDS

Does It Look Like I'm Here?

(2010 - Editions Mego)
L'estatico oceano plastico del trio guidato da McGuire

News
Emeralds on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.