Temper Trap

Conditions

2009 (Infectious Records) | pop, rock

I Temper Trap sono un gruppo di inguaribili romantici che piaceranno ai romantici. Questo quartetto di Melbourne (ma attualmente domiciliato a Londra, dove il disco di debutto è stato realizzato), dopo fortunate apparizioni al South By Southwest di rito e, subito dopo, sulla frequenze sovraesposte della sempre orecchiuta Bbc, è riuscito a ritagliarsi un suo seguito non indifferente, ulteriormente rinsaldato dall'apparizione del bel singolo "Sweet Disposition" come tema trainante della colonna sonora del film sentimentalistico (ma con credenziali indie) "500 Giorni Insieme".

Partendo dalle melodie consapevolmente anthemiche di un rock vaporoso e densamente atmosferico nonché quasi sempre proiettato in continui crescendo corali spaccacuore (in cui vanno a intersecarsi schegge luminescenti di U2, James, primi Radiohead, Coldplay, Snow Patrol, Arcade Fire), la band australiana adottata da sua maestà Elisabetta inanella una discreta collezione di brani ben concepiti e assai dilettevoli, in definitiva pop, filtrati dalla vocalità inusuale del leader Dougy Mandagi (e dal suo personale ed efficacissimo concetto di falsetto, in cui alcuni osservatori hanno colto distinti echi princeani), all'incrocio del più lirico intimismo tardo adolescenziale e uno sguardo a tratti piacevolmente stropicciato e trasognante.

Le canzoni appiccicose e i ritornelli da rimbalzare in sing-along in (future) arene gremite di bella giovinezza festante non mancano di certo, da "Science Of Fear" fino a "Rest", passando per "Fader" o "Resurrection" (molto suggestivo il ramificarsi dei giochi vocali sullo sfondo di profonde pennellate elettroniche, prima dell'apertura cinematografica della seconda parte), nelle quali si palesa per altro un'apprezzabilissima verve ritmica, colorita e cadenzante, che va a rintuzzare a dovere le impennate chitarristiche più epiche conferendo ordinata quadratura ortografica e pulizia di movimento all'insieme. Alla fine, per quanto non rimarchevole, un debutto più che promettente.

(14/12/2009)

  • Tracklist
  1. Love Lost
  2. Rest
  3. Sweet Disposition
  4. Down River
  5. Soldier On
  6. Fader
  7. Fools
  8. Resurrection
  9. Science Of Fear
  10. Drum Song
Temper Trap on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.