Dan Sartain

Western Hills

2020 (Autoprodotto) | country & western

Se escludiamo la registrazione contenuta in “Dan Sartain Vs Sun Studio”, nella quale il cantante e chitarrista dell’Alabama risuonava sue vecchie canzoni, “Western Hills” è l’ultimo album da lui pubblicato prima della prematura e inattesa scomparsa. Si tratta di quattordici tracce che attingono dal repertorio dei traditional country & western, una raccolta di cover diffusa ad aprile del 2020, inizialmente ascoltabile (e acquistabile) per intero soltanto in digitale sul profilo Bandcamp del cantautore, e dopo un paio di mesi oggetto di una emissione in vinile a tiratura limitata.

Un lavoro nel quale Sartain si focalizza in particolare su temi di celebri film western, quelli che raccontavano sul grande schermo l’annosa battaglia fra cowboy e nativi pellerossa. Film anche molto celebri, come “The Sons Of Katie Elder” (in italiano “I 4 figli di Katie Elder”), pellicola del 1965 interpretata da John Wayne e Dean Martin, o come “The Return Of Ringo”, uno spaghetti western dello stesso anno diretto da Duccio Tessari, con protagonisti Giuliano Gemma e le musiche di Ennio Morricone, o persino il popolarissimo “High Noon”, “Mezzogiorno di fuoco” (1952), con Gary Cooper e Grace Kelly.

Ci sono anche i lungometraggi con Elvis Presley e le sue canzoni (“Flaming Star”, “Charro!”), il meno noto “Five Guns West” (in italiano “Cinque colpi di pistola”, 1955), e il ripescaggio di classici country come “Geronimo” e “Blue Prairie”. E ancora “Rawhide”, dall’omonima serie televisiva andata in onda negli Stati Uniti fra il 1959 e il 1966, nonché vecchi successi di Tex Ritter (“Blood On The Saddle”), Leadbelly (una scartavetrata “When I Was A Cowboy”) e Ricky Nelson (“Restless Kid”).

Dan Sartain riesce a emulare alla perfezione quelle atmosfere che probabilmente ha assorbito durante gli anni di formazione. Fra praterie, cavalcate nel deserto, chitarre slide o in tremolo, aggiunge anche un pezzo autografo, “Theme From El Charro”, e un documentario di un'oretta che potete visionare in questa pagina.
Originariamente pensato per riempire un vuoto compositivo, “Western Hills” diventa così l’ennesimo sentito omaggio portato da Sartain alla grande tradizione musicale americana, omaggio che avrebbe meritato riscontri ben più ampi.

(29/03/2021)

  • Tracklist
  1. The Son Of Katie Elder
  2. Rawhide
  3. Geronimo
  4. Blue Prairie (feat. The Lost Brothers)
  5. Blood On the Saddle
  6. Flaming Star
  7. Half Breed
  8. When I Was A Cowboy
  9. The Return Of Ringo
  10. Restless Kid
  11. Charro!
  12. Theme From El Charro
  13. High Noon
  14. 5 Guns West




Dan Sartain su OndaRock
Recensioni

DAN SARTAIN

Dan Sartain Vs Sun Studio

(2020 - autoprodotto)
Il resoconto di una serata di appassionate session presso gli storici studi di Memphis

DAN SARTAIN

Century Plaza

(2016 - One Little Indian)
La svolta elettronica di Dan Sartain

DAN SARTAIN

Dudesblood

(2014 - One Little Indian)
Le nuove avventure del rocker dell'Alabama nell'ennesimo distillato esplosivo made in Usa

DAN SARTAIN

Legacy Of Hospitality

(2011 - One Little Indian)
Retrospettiva con outtake, demo, cover e versioni alternative per il cantante più pulp dell'Alabama ..

DAN SARTAIN

Lives

(2010 - One Little Indian)
A quattro anni da "Join", ritorna il rocker più pulp dell'Alabama con il suo ..

News
Dan Sartain on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.