OvO

Ignoto

2022 (Artoffact) | avant-metal

A distanza di due anni da "Miasma", gli OvO rilasciano "Ignoto", decimo capitolo della loro carriera. Sin dall’artwork firmato dall'artista e tatuatore Ruco si percepisce una linea di continuità con l’immaginario, le tematiche e i “rumori” peculiari della cifra artistica del duo composto da Bruno Dorella e Stefania Pedretti.
"Ignoto" si compone di due tracce, ognuna lunga circa diciannove minuti e articolata in quattro movimenti. Un’opera impostata a mo' di suite intenta a mostrare il piglio ormai peculiare degli OvO: quell’esperienza rumorista, lo spaziare  tra generi che vanno dal drone, al doom fino all’industrial.

 

Dorella e Pedretti, sempre usi alla sperimentazione, a questo giro inseriscono testi segnati da frasi di senso compiuto in italiano. Una novità coerente con la progressione sonora dell’album, dove, nel susseguirsi delle tracce, le atmosfere sono disegnate da un crescendo di intensità che trascina l’ascoltatore in un percorso verso il basso, verso l’oscuro.
Dorella ci accompagna nel primo movimento ("La morte muore Part 1") tramite un rito sciamanico tratteggiato da percussioni e rimbombi. Siamo ancora in un limbo transitorio. Il ripetersi dei suoni dà un senso di straniamento, ma la sensazione è quella della sospensione.

Ogni scorcio successivo si arricchisce di elementi ritmici e noise di sottofondo: Dorella come Caronte conduce verso la seconda suite, "Distillati di tenebre". Qui la guida passa alla Pedretti. La musica esplode nei suoi connotati punk, industrial, e le urla escono fuori come il bisogno di un istinto represso. Da tener presente il fatto che l’album è stato concepito nei due anni di pandemia, di chiusura forzata. Nel secondo movimento si introduce il testo effettivo con una virata sonora che sa di metal.
Molto interessante è l’accoppiata delle due sottotracce finali, all'insegna di sperimentazione e rumorismo futurista, dove alla cacofonia di suoni analogici fanno eco pregevoli synth. Con i brani finali, dopo la sbornia urlata a metà dell’album, si ritorna a un'introspezione calma e lisergica, dove riaffiora la sospensione.

 

Ostici, intensi ma mai scontati, gli OvO anche con "Ignoto" offrono un ottimo album con non pochi spunti di riflessione.

(23/10/2022)

  • Tracklist
  1. La Morte Muore, Pt. 1
  2. La Morte Muore, Pt. 2
  3. La Morte Muore, Pt. 3
  4. La Morte Muore, Pt. 4
  5. Distillati Di Tenebre, Pt. 1
  6. Distillati Di Tenebre, Pt. 2
  7. Distillati Di Tenebre, Pt. 3
  8. Distillati Di Tenebre, Pt. 4
OvO su OndaRock
Recensioni

OVO

Miasma

(2020 - Artoffact)
Dorella e Pedretti festeggiano con la nuova uscita i vent'anni del progetto estremo

OVO

Creatura

(2016 - Dio Drone)
Ottava “creatura” per Dorella-Pedretti, nel quindicinale di esistenza

OVO / CAGNA SCHIUMANTE

Volumorama # 1

(2015 - Bloody Sound Fucktory)
Split 7" per due fra i migliori progetti avant-rock di casa nostra

OVO

Averno/Oblio

(2014 - Corpoc)
Il ritorno del progetto di Dorella e Pedretti, sempre più devoto a una psichedelica perversione ..

OVO

Abisso

(2013 - Supernatural Cat)
L'abisso Ŕ aperto e di fronte a noi, in un panico gorgoglio di violenze

OVO

Cor Cordium

(2011 - Supernatural Cat)
Un disco compatto e ambizioso per Bruno Dorella e Stefania Pedretti

OVO

Crocevia

(2008 - Load)
La svolta "enciclopedica" del duo Pedretti-Dorella

OVO

Miastenia

(2006 - Load)

OvO sul web