Rock in Onda

Classifica Edm di OndaRock

I migliori dischi di Electronic dance music

di Claudio Fabretti
Riparte con una puntata tutta dedicata alla nostra classifica degli migliori dischi di Electronic dance music la nuova stagione di Rock in Onda, il programma condotto da Claudio Fabretti tutti i mercoledì dalle 12 alle 14 sulle web-frequenze di Radio Città Aperta (www.radiocittaperta.it).
Attraverso la lista confezionata dalla redazione di OndaRock, ripercorriamo la storia della musica da ballo elettronica, dai primi esperimenti disco di Moroder ai trionfi mondiali di Daft Punk, Chemical Brothers, Fatboy Slim, Moby, Prodigy, Underworld & C., senza dimenticare guru storici (Knuckles, Owens) e icone pop (Madonna, Pet Shop Boys, New Order).

Ascolta o scarica gratuitamente il podcast:


Classifica electronic dance di OndaRock

In principio fu la fusione fredda tra il battito robotico dell'elettronica di marca tedesca e il calore sensuale della black music a cura di Re Giorgio Moroder. Era ancora l'epoca della disco-music e della saga dello Studio 54, dei pantaloni a zampa di elefante e delle camicie con i collettoni. Ma lui lo sapeva già: From Here To Eternity. Da allora, l'elettronica è stata costantemente al servizio della musica da ballo, come testimonia questa classifica di OndaRock dei migliori dischi di Edm. L'abbiamo idealmente ripercorsa in questa puntata, selezionando alcuni dei nomi più significativi e cercando di rappresentare molti dei filoni in cui il fenomeno si è articolato in quasi 5 decenni. Dalla folktronica spiazzante di Four Tet alla tribal-techno intrisa di maestosià alla Jarre dei Fuck Buttons; dal calderone electro-wave di Anders Trentemoller alle nuove incursioni scandinave ai confini del chill-out dei Royksopp di "Melody A.M."; da guru storici come Robert Owens e Frankie Knuckles a giovani deejay-prodigio come MobyFatboy Slim e Jamie XX; dalla stagione techno-pop fine 80's di New OrderPet Shop Boys alla rivoluzione "chimica" targata Primal Scream e Chemical Brothers, che ha spalancato le porte a nuove contaminazioni, aprendo la via al bigbeat dei Prodigy prima ancora della "rivoluzione francese" del French Touch di Daft Punk & C. e dello strepitoso revival disco della Madonna di "Confessions On A Dancefloor".
A trionfare, però, è l'universo post-rave degli Underworld, prossimi al botto mondiale con la celebre "Born Slippy" di "Trainspotting", ma già padroni del nuovo verbo elettronico, con un buon margine di distacco sui secondi, gli ineffabili (e irresistibili) Orbital del "Brown album".
Buon ascolto e, perché no, buone danze! 


Vi ricordiamo di iscrivervi alla pagina Facebook di Rock in Onda, presso la quale potrete sempre trovare i podcast da scaricare, più le scalette integrali e tutte le news relative alla trasmissione.
Inviateci pure commenti, suggerimenti e proposte per le prossime puntate, su Facebook e all'indirizzo mail: rockinonda@ondarock.it Sarà un piacere costruire le scalette anche grazie al vostro contributo.

rockinonda_home2_01

















Playlist
Scaletta del programma
  
 
  1. Four Tet – She Moves She
  2. Fuck Buttons – Olympians (radio edit)
  3. Trentemoller – Never Stop Running
  4. Royksopp – Eple
  5. Robert Owens – Inside My World
  6. New Order – Vanishing Point
  7. Moby – Porcelain
  8. Fatboy Slim – Right Here Right Now
  9. Jamie XX - SeeSaw
  10. Madonna – Hung Up
  11. Pet Shop Boys - Left To My Own Devices
  12. Primal Scream – Loaded
  13. Prodigy - No Good (Start The Dance) (radio edit)
  14. Giorgio Moroder – From Here To Eternity
  15. Leftfield – Open Up (radio edit)
  16. Chemical Brothers - Block Rockin' Beats
  17. Daft Punk – One More Time (radio edit)
  18. Frankie Knuckles - Your Love
  19. Orbital – Halcyon + On + On
  20. Underworld - Cowgirl


Base strumentale: Royksopp - Royksopp's Night Out



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.