Shit And Shine

Küss Mich Meine Liebe

2008 (Load) | freak-out, psych-noise

Instancabili Shit And Shine. Sette dischi in appena 5 anni, con almeno un’opera fondamentale a fare da battistrada, quel “Jealous Of Shit And Shine” che nel 2006 impose una sintesi, al momento, “definitiva” del loro scibile freak-out & psych-noise.

Sette dischi in appena 5 anni, si diceva. Sette, perché a poco più di quattro mesi dall’ottimo “Cherry”, ecco ricevere in dono “Küss Mich Meine Liebe”, con cui la band celebra il suo matrimonio con la Load Records. Un matrimonio che, se nasce sotto l’emblema della purezza, vista l’assoluta aderenza ai canoni sonici di Clouse-Mannigan-Mckayhan, rivela anche di non voler troppo indagare su quanto di nuovo “Cherry” aveva proposto.

Così, recuperati i monolitici e sfiancanti massacri di “Biggest Cock in Christendom” e “Toilet Door Tits” (inizialmente su un’edizione limitata della belga Conspiracy Records), questi terroristi anglo-texani mettono mano a composizioni dove i catastrofici sconquassi percussivi (16 i batteristi schierati…) si riverberano dentro un vortice di clangori/clamori rumoristi fedele alle loro più veraci intenzioni. In tal senso, “Küss Mich Meine Liebe” è opera che i fan certamente ascolteranno con attenzione e rispetto, mentre per tutti gli altri questo potrebbe essere un buon viatico per ripescare l’intera produzione.

Evidenziato il carattere “manieristico” e la scorza “conservatrice”, concedeteci, però, di affermare, da bravi e affezionati appassionati, che, tolta la buccia, il frutto è pur sempre succoso e carico di belle vitamine per il corpo e la mente… Data per scontata, quindi, una certa ascendenza Ministry nel breve martellamento cyber-punk di “Taking Robe Off” (probabilmente, l’unico vero momento di sollazzo “riformista”, insieme con il galattico industrial a rotto di collo della title-track), imperiose scorrono la marziale “The Germans Call it a Swimming Head”, la lenta e pantagruelica (e quasi sicuramente “rallentata” in fase di post-produzione) “The Side Of The Road” - con tanto di gong ritualistico a sfrondare il finale -, il caos siderurgico, con mostri-inconsci Thinking Fellers Union Local 282, di “Mr. and Mrs. Gingerbread Hawaii” e il noir tribale di “Preventions Arise”, che sembra una “Am I Nice Guy” sotto barbiturici.

Comunque sia, niente male come colonna sonora per una gita al mare, tra bambini brufolosi e corpi decrepiti esibiti come trofei di guerra…

(02/06/2008)

  • Tracklist
1. Biggest Cock in Christendom
2. Taking Robe Off
3. The Germans Call it a Swimming Head
4. The Side of the Road
5. Mr. and Mrs. Gingerbread Hawaii
6. Toilet Door Tits
7. Preventions Arise
8. Küss mich, meine Liebe
$hit & $hine su OndaRock
Recensioni

$HIT & $HINE

Total $hit!

(2017 - Diagonal)
L'alter-ego elettronico del progetto noise torna a imperversare nella più scadente musica da club ..

SHIT AND SHINE

Some People Really Know How To Live

(2017 - Editions Mego)
L'irriverente Craig Clouse al secondo giorno da pecora (nera) del roster Mego

SHIT AND SHINE

Everybody's A Fuckin Expert

(2015 - Editions Mego)
Il ritmo come malattia terminale nell'approdo del progetto trance su eMego

SHIT AND SHINE

DIAG004

(2013 - Diagonal Records)
La formazione anglo-americana prosegue nel nuovo corso fatto di leggere divagazioni danzerecce

SHIT AND SHINE

Live on WFMU on Brian Turner's Show 02-26-13

(2013 - Free Music Archive)
Gli Shit And Shine alle prese con il fantasma del jazz negli studi della radio indipendente WFMU

SHIT AND SHINE

Find Out What Happens When People Start Being Polite For A Fucking Change

(2013 - Gangsigns)
Ancora novità ballabili dal duo anglo-texano

SHIT AND SHINE

Le Grand Larance Prix

(2012 - Rock Is Hell)
Triplo vinile per la formazione anglo-texana, nel solco di un electro noise-rock poco ispirato

SHIT AND SHINE

Jream Baby Jream

(2012 - Riot Season)
Il quinto album su Riot Season per la formazione anglo-texana

SHIT AND SHINE

Bass Puppy

(2010 - Badmaster)
Il disco dubstep del misterioso combo anglo-americano

SHIT AND SHINE

229-2299 Girls Against Shit

(2009 - Riot Season)
Ancora un disco di spessore per la band guidata da Craig Clouse

SHIT AND SHINE

Cherry

(2008 - Riot Season)
Torna il caos psych-noise della compagine anglo-texana

SHIT AND SHINE

Cunts With Roses

(2007 - Noisetar)
La devastante orgia rumorista del collettivo anglo/americano

SHIT AND SHINE

Jealous Of Shit And Shine

(2006 - Riot Season)
Il capolavoro freak-out psych-noise dell'ensemble anglo-texano

Shit And Shine on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.