Wave Pictures

Long Black Cars

2012 (Moshi Moshi) | brit pop-rock

"Il punto non è che sia di per sé interessante cantare del mondano, piuttosto che del magico, ma che troviamo il mondano magico: il quotidiano mi sorprende".
(David Tattersall)


Se c'è ancora bisogno di un disco degli Wave Pictures - il quindicesimo, il ventesimo, chi lo sa - è proprio per questo. Pochi impavidi ancora resistono alle lusinghe del facile successo, quello delle emozioni primaverili e bucoliche, del vuoto impressionismo sentimentale, degli arrangiamenti barocchi e delle esecuzioni elementari che segnano tante nuove band britanniche. Pochi sanno ancora esprimersi con una musica che sa di moquette imbrattata di unto e birra, di pomeriggi di ozio adolescenziale nei sobborghi dell'Inghilterra post-industriale.
Oltre agli Wave Pictures Darren Hayman, gli Indelicates: questi sono gli artisti che possono dirsi veri interpreti di questo filone prettamente britannico del pop e del rock - sgangherato e sfrontato, ma solo in apparenza; tremendamente sarcastico ma inesorabilmente vivace.

Tra colorati motivetti alla Coral (la title track, che ospita uno degli assoli Knopfler-iani - vecchia conoscenza per il gruppo - di Tattersall, insieme a "Stay Here & Take Care Of The Chickens", e "Spaghetti", con il basso di Franic Rozicky come sempre in grande spolvero) e karaoke ubriachi e Dylan-iani come "Hoops", "Long Black Cars" ha il solo difetto di essere fieramente fuori moda, di negare all'ascoltatore brani di riferimento.

Eppure il piacere narrativo della "mondanità", nelle canzoni degli Wave Pictures, è davvero raro: in "Cut Them Down In The Passes" la sconfitta viene elaborata in un liberatorio canto mattiniero di fronte allo specchio. Ed è sempre vivo lo sguardo della band, anche in un'invettiva blues scatenata come "Eskimo Kiss".
In un mondo dove troppo spesso accade che l'arte "che conta" sia drammatica - ma solo perché viene più facile - il valore di un artista come Tattersall e di una band come gli Wave Pictures non può che essere inestimabile.

(20/06/2012)



  • Tracklist
  1. Stay Here & Take Care Of The Chickens
  2. Eskimo Kiss
  3. Never Go Home Again
  4. My Head Gets Screwed On Tighter Every Year
  5. Cut Them Down In The Passes
  6. Hoops
  7. Spaghetti
  8. Give Me A Second Chance
  9. The West Country
  10. Come Home Tessa Buckman
  11. Seagulls
  12. Long Black Cars

Wave Pictures su OndaRock
Recensioni

WAVE PICTURES

Brushes With Happiness

(2018 - Moshi Moshi)
Senza uno straccio di canzone e con una buona dose di alcol, il trio inglese si tuffa nel blues

WAVE PICTURES

Look Inside Your Heart

(2018 - Moshi Moshi)
Secondo album nel corso di un anno per l'irriverente formazione indie inglese

WAVE PICTURES

A Season In Hull

(2016 - Wymeswold Record)
Solo in vinile il nuovo progetto degli inarrestabili Wave Pictures

WAVE PICTURES

Great Big Flamingo Burning Moon

(2015 - Moshi Moshi)
La band di David Tattersall collabora con Billy Childish

WAVE PICTURES

City Forgiveness

(2013 - Moshi Moshi)
A un solo anno dall'ultimo disco, il trio capitanato da David Tattersall torna con un doppio

WAVE PICTURES

If You Leave It Alone

(2009 - Moshi Moshi)
Il nuovo album della formazione folk britannica, tra sublime e ridicolo

News



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.