Lussuria

American Babylon

2013 (Hospital Productions) | ambient, industrial

Progetto eretico e isolazionista tra i più misantropi della rumorosa Hospital Records di Dominick Fernow, i Lussuria scavano tra i resti umani e sonici di una civiltà satura di informazioni e perversioni.

Dopo aver pubblicato tre cassette in serie super-limitata (99 copie ognuna) durante il 2012, tracciano i contorni di questo primo Lp riprendendo l’estetica della crudeltà sonora di Mauthausen Orchestra e della chirurgia sadica di Maurizio Bianchi.
Un chiaro riferimento all’industrial dei primi 80 che non si dimentica delle atmosfere orrorifiche dei Goblin o dell’eleganza letteraria di certi Coil, arrivando a racchiudere dentro un’opera al limite fra dark-ambient e rumorismo percussivo una colonna sonora per un film mai girato. Un’esperienza di abbandono sensoriale e di tortura cerebrale che ricorda le foto di Michael Wolf, come gli scenari più lerci di William Gibson o Jeter, e descrive una Babilonia sull’orlo della rovina.

Una distruzione che trascende dalla marzialità di “Keys To Unlock Paradise (Roman Showers)”, vicina agli episodi più atmosferici di Vatican Shadow, e dalla tensione sintetica e percussiva di “Queen Of Swords Reversed”, per sublimarsi nei droni catramosi di “Under”.
“Coiled Serpent Sheddings” e “Nicotine Incense (Trepan Redux)” si mostrano con i loro corpi indefiniti tra cut-up sonori e disordine cacofonico, mentre “Mondo Narcotico” sembra omaggiare quelle pellicole cult come “Mondo Cane” che raccontavano le pulsioni e le realtà più scioccanti della società e non solo.

Gemma e punto di riferimento dell’intero disco è la finale title track, che tira a sé tutti i fili, le immagini e le sensazioni deviate che si sono create di fronte a noi, per farle esplodere tra ambient metropolitano e furia post-industriale.
Un disco malato, studiato a tavolino nelle sue armonie negative, che descrive dall’interno della Metropoli umana, rovistando tra i tubi di scarico, le vecchie strutture di acciaio e le linee abbandonate della metro, si delinea il ritratto lussurioso e decadente di un futuro ormai perso e morente.

(09/07/2013)

  • Tracklist
  1. Keys To Unlock Paradise (Roman Showers)        
  2. Queen Of Swords Reversed        
  3. Viper Room Vigil        
  4. Mondo Narcotico        
  5. Coiled Serpent Sheddings        
  6. Nicotine Incense (Trepan Redux)        
  7. Under        
  8. American Babylon   
Lussuria su OndaRock
Recensioni

LUSSURIA

Industriale Illuminato

(2014 - Hospital Productions)
Il vero debutto del progetto americano svela le vene pulsanti di una psichedelia industriale

Lussuria on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.