Joan Shelley

Like The River Loves The Sea

2019 (No Quarter) | folk

Il verde dell’erba, il blu del mare, il rosso autunnale delle foglie, il profilo immacolato di una montagna in lontananza: immagini che più di ogni parola rivelano le suggestioni che animano il nuovo album di Joan Shelley.
“Like The River Loves The Sea” è un delizioso affresco sonoro, un poetico canto malinconico e seducente, frutto di una settimana trascorsa nella stimolante terra d’Islanda, più esattamente a Reykjavik, in compagnia del fido amico e chitarrista James Elkington e di Albert Finnbogason, musicista, autore e produttore islandese.

La cantautrice americana ancora una volta non si lascia tentare dalle lusinghe di critica e pubblico, conservando un profilo artistico austero e musicalmente impeccabile, d’altro canto anche Jeff Tweedy si era arreso alla forza espressiva di Joan Shelley, adornando il precedente album del 2017 con arrangiamenti discreti e quasi silenziosi, un’estetica che è ancor più naturale e istintiva in questo nuovo capitolo. Ad accompagnarla in questo viaggio, oltre al fido Elkington ci sono anche Bonnie “Prince” Billy e Nathan Salsburg, ma è la presenza delle due violiniste islandesi, Þórdís Gerður Jónsdóttir e Sigrún Kristbjörg Jónsdóttir, l’elemento peculiare di un disco che permette all’artista di recuperare un tono più confidenziale e intimo.

Ogni nuovo album di Joan Shelley è una palingenesi. Il sentiero tratteggiato non è altro che una costante ricerca di quelle ancestrali connessioni che uomo e natura stanno sacrificando sull’altare del profitto. Si ascoltino le inquietudini ambientaliste espresse in “Coming Down For You”, un brano nato come antidoto a quel caos della vita quotidiana che per Shelley era ormai fonte di disagio, al punto da bloccarne la creatività. L’Islanda è diventata così una meta spirituale dove trovare un po’ di conforto per l’animo. Il frutto di questa ricerca interiore trova una prima perfetta sintesi nella splendida “Cycle”, un’estatica e affettuosa ballata, ricca di pause e slanci armonici impetuosi, sottolineati da un crescendo emotivamente drammatico imbastito di archi e synth.

Anche in questo nuovo album, canzoni semplici si sposano con pagine più ambiziose: all’angelica e cristallina “Haven” si contrappone la natura tumultuosa di “Stay All Night”, allo stesso modo all’articolata e inquieta “High On The Mountain” fa eco la scorrevolezza della tremula e affascinante “Teal”. E’ dopotutto un elogio della bellezza e della maestosità della natura il nuovo album della musicista del Kentucky, racchiusa in quel piccolo gioiellino folk condiviso con Bonnie "Prince" Billy, “The Fading”, una delle canzoni più belle del canzoniere dell’autrice americana.

Con “Like The River Loves The Sea” Joan Shelley si conferma autrice di rara intelligenza e disinvoltura, un raro esempio di poeta o pittrice data in prestito al mondo delle sette note, la cui integrità artistica sembra resistere al fluttuare delle mode.

(06/09/2019)



  • Tracklist
  1. Haven     
  2. Coming Down For You     
  3. Teal     
  4. Cycle     
  5. When What It Is     
  6. The Fading     
  7. The Sway     
  8. Awake     
  9. Stay All Night     
  10. Tell Me Something     
  11. High On The Mountain     
  12. Any Day Now






Joan Shelley su OndaRock
Recensioni

JOAN SHELLEY

Joan Shelley

(2017 - No Quarter)
Sotto l'egida di Jeff Tweedy, il disco della possibile consacrazione di pubblico della cantautrice del ..

JOAN SHELLEY

Over And Even

(2015 - No Quarter)
Il disco della consacrazione della cantautrice del Kentucky come una delle voci più importanti ..

JOAN SHELLEY

Electric Ursa

(2014 - No Quarter)
Il terzo disco della cantautrice del Kentucky veleggia verso una maturità un po' manierista

JOAN SHELLEY

Ginko

(2012 - Ol Kentuck)
Sotto l'ala di Daniel Martin Moore e Ben Sollee, si afferma un astro nascente dell'Americana ..

Joan Shelley on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.