Massimo Zamboni - Angela Baraldi

Massimo Zamboni - Angela Baraldi

Sempre fedele alla linea

intervista di Gianmarco Caselli
Il punk non è morto, e la creatività neppure. Massimo Zamboni, spina dorsale dei Cccp prima e dei Csi poi, è lì a testimoniarlo con "Solo una terapia: dai CCCP all'estinzione", il tour con il quale ha riproposto soprattutto vecchie glorie di entrambi i gruppi ai quali ha dedicato la propria vita per circa vent'anni, con l'aggiunta di nuove canzoni. Il tour si è chiuso giovedì 1° dicembre a Pisa con un concerto che doveva essere inizialmente in cartellone nella scorsa edizione settembrina del Metarock 2011, ma annullato a causa del forte maltempo. Qualcuno si poteva aspettare una sorta di ricordo nostalgico dei Cccp. Invece, subito dai primi pezzi, con "In viaggio" e "Allarme", la coppia Zamboni-Baraldi sprigiona un'energia che forse pochi avrebbero immaginato e testimonia che Zamboni è in pista come e più di prima, pronto a regalare altre canzoni che accompagneranno le nuove generazioni senza dimenticare affatto il percorso che ha fatto fino a questo momento. Fondamentale, per la ripresa del proprio passato, la Baraldi con una presenza scenica, una forza e un'interpretazione delle vecchie glorie che scatena il pubblico in pezzi come "Punk Islam" e "Tu menti", e che lascia un'impressione di freschezza, non di revival: un'impressione e fa ben sperare per il futuro.
Dopo il concerto Zamboni ci ha rilasciato una breve intervista.


Il concerto inizia con "In viaggio", canzone del primo album targato Csi. Quello che stai facendo tu è proprio incamminarti in un nuovo percorso. Ti penti di non averlo intrapreso prima?
No. Nonostante le difficoltà sono stati venti anni fondamentali. Ci sono stati tanti problemi ma anche tante soddisfazioni

Finalmente però esce la voce di Massimo Zamboni. Essere affiancato dalla Baraldi in tour anziché da una voce maschile credo sia importante in questo ambito. C'è ancora da esplorare nuove sonorità? Stai cercando le varie potenzialità della tua voce?
Cercando...anche se non ne sento un bisogno così forte. Può succedere, come no. Sono ben contento della voce femminile al mio fianco, mi lascia molto spazio per la composizione. Non è fondamentale che ci sia la mia voce. Mi piace l'idea di tenermi aperto a quello che succede.

I Cccp prima e i Csi poi hanno dato voce a generazioni negli anni 80 e negli anni 90. Senti di poter essere espressione anche delle nuove generazioni?
Da una parte è impossibile che mi venga delegato questo compito a 55 anni. Uno deve anche darsi voce da solo, capire in che tipo di mondo vive, proprio come facevamo noi a vent'anni. Però ci sono figure "parentali" che fanno da riferimento, sicuramente: quando avevo quindici, vent'anni ascoltavo gli stessi gruppi e cantanti che seguo adesso; eppure questi per me sono ancora un punto di riferimento, c'è da vedere quanto hanno da dire invecchiando.

La Baraldi sembra fatta a pennello per stare sul palco con te. Questa era l'ultima data del tour. Sarebbe un peccato perdere questa alchimia. Non avete l'idea di fare un duo, o qualcosa di più insieme?
L'idea sta già camminando. E' naturale che accada

C'è molto vuoto nella musica italiana attuale. Siamo ancorati al passato per forza?
Abbastanza. I gruppi che mi piacciono sono i soliti, quelli che dico sempre. Alcuni gruppi stanno in piedi per miracolo, hanno una forza nervosa che mi piace molto.

Nel tuo ultimo album, "L'estinzione di un colloquio amoroso", ti rivolgi più ad atmosfere intime, raccolte. Dal vivo invece c'è un'energia di tipo completamente opposto.
Sono due modalità diverse. Angela ha una fisicità che non metto nei miei album. La mia musica "da solista" è tutta cerebrale. Cerco altre sonorità con un'altra cantante, per una musica più di ragionamento, più coinvolgente, con una scelta accurata dei suoni.

Con questo concerto si chiude il tour di "Solo una terapia: dai Cccp all'estinzione". Come proseguirà la storia?
Sì, questa era l'ultima data del tour. Quando riprenderemo sarà qualcosa di diverso. Ho scritto tante, tante canzoni che Angela si metterà addosso come un vestito.

Anche Angela Baraldi ha scambiato alcune battute con noi...

Angela, ti trovi a intraprendere questo nuovo percorso? Pare che ti trovi molto a tuo agio.
Con gli anni ho capito che avevo una certa frustrazione a lavorare in certi ambienti: era una macchina conformista che bisogna saper gestire. Io desideravo un mondo sonoro sobrio e parco intorno alla mia voce. La mia dimensione era quella dell'autoproduzione e dovevo trovare il suono della mia voce.

Spesso il tuo modo di cantare, la tua timbrica in particolare, ricorda Amanda Lear.
Sono in giro anche con Giorgio Canali con un progetto-tributo ai Joy Division. Questo ha sicuramente ingrossato la mia voce spingendomi su tonalità maschili.

Nessun problema nel confrontarti con la voce storica dei Cccp, a quanto pare.
Non mi sono mai posta il problema. Questo spettacolo all'inizio è nato per una data sola. Poi il risultato è stato molto positivo e abbiamo deciso di rinnovare quel sentimento, ogni volta con incoscienza. Va presa con divertimento.
Discografia
 CCCP

 

  

 

 Compagni, cittadini, fratelli, partigiani/Ortodossia II (Attack Punk, 1984)

6

1964-1985. Affinità-Divergenze fra il compagno Togliatti e noi. Del conseguimento della maggiore età (Attack Punk, 1986)

8

 Socialismo e Barbarie (Virgin, 1987)

6,5

 Canzoni, Preghiere, Danze del II millennio - sezione Europa (Virgin, 1989)

5,5

Epica Etica Etnica Pathos (Virgin, 1990)

7,5

 Ecco i miei gioielli (antologia, Virgin, 1992)

7

 Enjoy CCCP Fedeli alla linea (antologia, Virgin, 1994)

 

 Live in Punkow (live, Virgin, 1996)

 

 

 

 CSI

 

  

 

 Maciste contro tutti (Virgin, 1992)

 

Ko' De Mondo (Polygram, 1993)

8

 In quiete (Polygram, 1994)

6

Linea Gotica (Polygram, 1996)

8

 Tabula Rasa Elettrificata (Polygram, 1997)

5

 La terra, la guerra, una questione privata (live, Polygram, 1998)

8

 Noi non ci saremo vol I (Universal, 2001)

 

 Noi non ci saremo vol II (Universal, 2001)

 

 

 

 MASSIMO ZAMBONI

 

  

 

 Sorella sconfitta (2004)

 

 L'apertura (con Nada, 2005) 
 L'inerme è l'imbattibile (2008) 
 L'estinzione di un colloquio amoroso (2010)

 

 Solo una terapia: dai CCCP all'Estinzione con Angela Baraldi (2011)

 

pietra miliare di OndaRock
disco consigliato da OndaRock

Massimo Zamboni - Angela Baraldi su OndaRock
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.